iPhone 6 vs Nexus 6: uscita, prezzo, caratteristiche, iOS 8 e Android L

iPhone 6 vs Nexus 6: uscita, prezzo, caratteristiche, iOS 8 e Android L

Dopo la delusione Samsung Galaxy Alpha la nuova sfida dell’autunno vedrà protagonisti iPhone 6 e Nexus 6, un confronto che coinvolgerà anche iOS 8 e Android L


Sembrava che la sfida dell’autunno dovesse giocarsi tra iPhone 6 e Galaxy Alpha, ma lo smartphone di Samsung ha in parte deluso le aspettative e ora il top di gamma Apple è in cerca di un altro contendente. Potrebbe essere il Nexus 6? È presto per dirlo: di iPhone 6 sappiamo tutto, mentre sul nuovo Googlefonino esistono solo rumors non confermati. In base alle indiscrezioni trapelate finora sembra il confronto non sia del tutto fuori luogo, anche se i due device si inseriranno in due fasce di prezzo diverse e quindi dovrete tenere conto anche di questo nel vostro giudizio. Nel proseguo dell’articolo vi presenteremo le caratteristiche principali di iPhone 6 e Nexus 6 – già confermate per il primo, solo supposte per il secondo – in modo da fornirvi un quadro generale che vi permetta di valutare pregi e difetti di entrambi i device.

DISPLAY
Iniziamo dal Nexus 6. Secondo gli ultimi rumors, il nuovo Googlefonino sarà prodotto da Motorola e avrà un display QHD da 5.2 pollici con risoluzione pari a 2.560 x 1.440 pixel. Le dimensioni del display costituiscono un compromesso tra i 4.7 pollici di iPhone 6 e i 5.5 pollici di iPhone 6 Plus, ma la risoluzione è nettamente superiore. Questo significa che Nexus 6 offrirà immagini di qualità più alta? Non necessariamente, perché la tecnologia Retina integrata nei pannelli frontali di iPhone 6 e iPhone 6 Plus ha tutte le carte in regola per compensare lo scarto. Quel che è certo è che tutti e tre gli smartphone avranno un display all’avanguardia e molto probabilmente sarà difficilissimo notare differenze degne di nota.

HARDWARE E PRESTAZIONI
Al di sotto della scocca le specifiche hardware saranno di primo livello sia per Nexus 6 che per iPhone 6. Il melafonino, come sappiamo, integra un SoC A8 con architettura a 64 bit composto da CPU dual-core cloccata a 1.4 Ghz, coprocessore di movimento M8, GPU esa-core PowerVR GX6650 e 1 GB di velocissima RAM Elpida LPDDR3; Nexus 6, per contro, potrebbe montare il nuovo SoC Snapdragon 805 di Qualcomm (leggete qui per ulteriori dettagli) con CPU quad-core Krait 450 cloccata a 2.5 Ghz, GPU Adreno 420 e 3 GB di RAM. La forza bruta è a tutto vantaggio di Nexus 6, ma come sappiamo la potenza di calcolo è solo una variabile nella complicata equazione che determina le prestazioni di uno smarpthone. Il caso di Apple in tal senso è emblematico: hardware all’avanguardia (per soluzioni tecnologiche) e ottimizzazione software di primo livello compensano lo scarto nella potenza di calcolo, restituendo performance nel complesso superiori a quelle degli smartphone Android di pari livello. Il nuovo iPhone 6 non fa eccezione: nel confronto prestazionale con Nexus 6 è probabile che i due melafonini usciranno vincitori, anche se le differenze potrebbero essere piccole.

BATTERIA E FOTOCAMERA
Il miglioramento più consistente introdotto da Apple con iPhone 6 e iPhone 6 Plus riguarda senza ombra di dubbio la batteria, riprogettata per poter competere ad armi pari con tutti gli altri dispositivi top di gamma. La nuova batteria assicura a iPhone 6 e iPhone 6 Plus un’autonomia nettamente superiore a quella di iPhone 5S, come confermano i primi test diffusi sul web dagli utenti che hanno già acquistato i due melafonini. Come si comporterà invece Nexus 6? Uno degli aspetti più criticati di Nexus 5 riguarda proprio la capacità di carica della batteria, giudicata insufficiente rispetto ai device di pari livello. Il nuovo Googlefonino dovrebbe migliorare moltissimo sotto questo aspetto, ma sfortunatamente non sono ancora emerse indiscrezioni attendibili e per ora dobbiamo sospendere il giudizio. Per la fotocamera vale un discorso analogo: conosciamo benissimo quella di iPhone 6 e sappiamo cos’è in grado di fare (leggete qui per ulteriori dettagli), ma non sappiamo ancora come sarà quella di Nexus 6.

SISTEMA OPERATIVO
Quella tra iOS 8 e Android L sarà senza ombra di dubbio una delle sfide più interessanti. Come da tradizione, Nexus 6 sarà il primo smartphone a ricevere l’aggiornamento e potrà beneficiare del supporto diretto di Google, caratteristica che lo distinguerà da tutti gli altri device Android; iPhone 6 e iPhone 6 Plus, dal canto loro, possiedono già di fabbrica l’update di iOS 8. Con il passare del tempo le differenze tra iOS e Android si sono fatte sempre più sottili e ormai i due sistemi operativi sono arrivati ad equivalersi: iOS 8 può vantare un livello di ottimizzazione irraggiungibile per i dispositivi Android, ma paga in parte la sua natura di ecosistema chiuso; dall’altro lato della barricata, Android L non può essere altrettanto ottimizzato perché deve assicurare compatibilità con un numero piuttosto elevato di dispositivi, ma ha il vantaggio di appartenere ad un ecosistema completamente aperto, che garantisce livelli di personalizzazione molto superiori a quelli di iOS. A conti fatti, nessuno dei due sistemi riesce a distinguersi nettamente dall’altro e la scelta è solo una questione soggettiva.

PREZZO E USCITA
Per ulteriori informazioni su uscita di iPhone 6, iPhone 6 Plus e Nexus 6 vi invitiamo a leggere i nostri precedenti articoli: li troverete qui e qui.

https://www.youtube.com/watch?v=Br80b4aqIPQ

(St.S.)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto