HoloLens, gli occhiali-computer che aumentano la realtà visiva

HoloLens, gli occhiali-computer che aumentano la realtà visiva

Le applicazioni di HoloLens sono infinite, sebbene la tecnologia debba essere ancora perfezionata del tutto


Gli HoloLens, sono gli occhiali per la “mixed reality” della Microsoft, e rappresentano una sorta di via di mezzo fra la realtà virtuale alla Oculus e la realtà aumentata dei Google Glass. Gli HolLens consentono di guardare l’ambiente circostante, percependone confini e oggetti e dove poi vengono materializzati degli ologrammi. Infinite possono essere le applicazioni degli HoloLens: nel campo dei videogame, fino alla progettazione e passando anche per la medicina.

Gli HoloLens rappresentano una sorta di computer indossabile e basato su Windows 10, che non ha bisogno di essere connesso ad altri dispositivi ma funziona da solo. Il campo visivo è per ora ristretto, né sappiamo quando arriverà effettivamente sul mercato. Eppure, secondo quanto testimoniato dagli investimenti ricevuti dalla startup Magic Leap che sta lavorando su una tecnologia similare, il futuro sembra essere proprio questo. Basta pensare che da Google e Qualcomm ben 500 milioni sono i finanziamenti arrivati.

Shannon Loftis, a capo del progetto, ha dichiarato: “È un computer indossabile fatto a forma di occhiale. Non richiedono di essere collegati a uno smartphone. È tutto al loro interno, compreso Windows 10. Possono analizzare l’ambiente circostante e riconoscere i suoi elementi, poco importa che siano pareti, sedie, tavoli, tappeti o quadri. E sono capaci di creare degli ologrammi che interagiscono con chi li indossa. Immagini per esempio un personaggio digitale che dialoga con noi seduto sul divano di casa.”

Simona Vitale





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto