HoloLens, date uno sguardo al futuro

HoloLens, date uno sguardo al futuro

Hololens è la grande novità Microsoft che si ripromette di rivoluzionare il mondo per come lo vediamo, ecco come funziona


Verso la fine di quest’anno Microsoft dovrebbe rendere disponibile il suo progetto più ambizioso da anni a questa parte. HoloLens, un computer olografico da portare in testa come degli occhiali.

Microsoft sta lavorando all’idea da sette anni, anche se dopo un paio di anni il progetto si è diviso e una parte si trasformata nel Kinect mentre l’altra ha continuato a svilupparsi sotto la direzione di Alex Kipman.

L’idea base di Kipman è che nel passato si usavano i computer immettendo comandi su di una tastiera, nel prossimo futuro si interagirà nel mondo reale, fisico, usando gesti e voce. I computer saranno in grado di lavorare con così tanti dati che potranno gestire un cyberspazio intorno a noi, come? Con gli ologrammi.

Il design di questo nuovo, sorprendente, dispositivo è piacevole, più ingombrante dei Google Glass ma meno di Oculus. HoloLens ha una CPU, una GPU e una HPU (Holographic processing unit) direttamente all’interno del dispositivo: un vero e proprio computer. HoloLens non scalda dato che ha il suo sistema di ventilazione.

Il concetto secondo cui HoloLens funziona e ci fa vedere degli ologrammi è che inganna il nostro cervello facendoci sembrare la luce come se fosse materia.

Per creare le immagini olografiche le particelle di luce rimbalzano milioni di volte in quello che Kipman chiama “il motore di luce” del dispositivo. Poi i fotoni entrano le lenti degli occhiali dove rimbalzano su strati di vetro blu, verdi e rossi prima che raggiungano i nostri occhi. Si tratta di far arrivare la luce agli occhi dall’angolo giusto.

Manca ancora molto al momento in cui HoloLens sarà, effettivamente, un prodotto commerciale (si parla almeno della fine di quest’anno). Con Siri o Cortana se l’assistente vocale non capisce quello che vogliamo chiedere basta scriverlo, HoloLens non avrà una tastiera, si potrà comunicare esclusivamente con i gesti e la voce e se un utente non riesce a fare quello che vuole con un oggetto che ha comprato probabilmente lo abbandonerà in fretta.

https://www.youtube.com/watch?v=aThCr0PsyuA





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto