Serie A, Juventus vs Genoa 1-0

Serie A, Juventus vs Genoa 1-0

Il gran gol del capocannonniere Tevez e la Juve a un passo dallo scudetto, per i rossoblù ancora uno stop


La formazione di Massimiliano Allegri liquida la pratica Genoa con un gol da cineteca dell’Apache consolidando il netto divario dalle inseguitrici impegnati nei match serali. Seconda sconfitta consecutiva per i rossoblù

Juventus, Tevez show: scudetto vicinissimo

JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner (27′ st Pepe), Vidal (42′ st Sturaro), Marchisio, Pereyra, Padoin; Llorente (27′ st Matri), Tevez. A disposizione: Storari, Rubinho, Ogbonna, Evra, Vitale, Coman. Allenatore: Massimiliano Allegri

GENOA (3-4-3): Perin (7′ st Lamanna); Roncaglia, Burdisso, De Maio; Edenilson, Bertolacci, Kucka, Bergdich; Lestienne (21′ st Laxalt), Niang (1′ st Borriello), Perotti. A disposizione: Izzo, Tambè, Marchese, Tino Costa, Mandragora, Sommariva, Pavoletti. Allenatore: Giampiero Gasperini

ARBITRO: Di Bello di Brindisi

MARCATORI: 25′ Tevez

AMMONITI: Bonucci (J), Perotti (G), Bertolacci (G), Borriello (G), Roncaglia (G)

Fa tutto CarlosTevez e la Juventus mette in cassaforte altri tre punti con il quarto scudetto consecutivo che diventa ormai una formalità. Troppo forte la squadra bianconera rispetto alle altre, troppo il divario dalla seconda della classe, troppa lo strapotere dimostrato dai singoli. A rimetterci, nel match pomeridiano domenicale del 28° turno di campionato, è stato il gruppo di Gasperini che fino all’ultimo ha cercato di insidiare la porta di Buffon, rimasta tuttavia a secco di gol.

Dopo le fatiche di Champions, con il passaggio del turno a discapito dei tedeschi del Borussia Dortmund, i bianconeri scendono in campo contro il Genoa con la formazione tipo tranne l’infortunato Pogba e la musica si vede. L’undici di Allegri ipoteca la partita già al 25′ e la rete dell’Apache è di quelle che meritano la standing ovation: il numero 10 della Juventus semina tutta la difesa avversaria prima di entrare in area ed esplodere un destro potente e preciso che non lascia scampo al portiere rossoblù, 1 a 0 e lo Stadium esulta. La reazione del Genoa vive sui sussulti di Perotti ma in due circostanze il giocatore genoano con porta danni ai padroni di casa.

Nella ripresa il subentrato Marco Borriello cerca di ridare speranze a Gasperini ma la sorte non cambia. La capolista potrebbe chiudere definitivamente il match al 62′ quando Di Bello assegna un penalty alla “Signora” per un fallo di Roncaglia su Pereyra: dal dischetto di rigore Tevez si fa ipnotizzare da Lamanna che aveva da poco sostituito Perin.

L’assalto finale dei genoani non porta il pari: i bianconeri toccano con mano lo scudetto, Tevez festeggia il primato temporaneo della classifica cannonieri a quota 16 reti (sopra Icardi e Menez) mentre il team di Gasperini subisce il secondo stop consecutivo dopo la sconfitta interna contro il Chievo.

Ecco il bellissimo gol di Tevez:

https://www.youtube.com/watch?v=59dl7e3Puxo&authuser=0





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto