SERIE A – 16° GIORNATA – RISULTATI E CLASSIFICA

SERIE A – 16° GIORNATA – RISULTATI E CLASSIFICA

Vediamo insieme i risultati che hanno caratterizzato la sedicesima giornata del campionato di Serie A


Genoa-Bologna è il match che ha aperto le danze. Dopo un dominio quasi totale da parte dei padroni di casa, la squadra emiliana sbanca lo stadio di Marassi con un colpo di testa di Rossettini al ’91.

La panchina del tecnico del Palermo Davide Ballardini per il momento è salva in virtù del netto e sonante 4 a 1 inflitto al Frosinone. Goal di Goldaniga, Vazquez, Traijkowski e Gilardino, mentre per i ciociari di Roberto Stellone rete di Sammarco.

Il posticipo del sabato sera vedeva di fronte l’Udinese e la capolista Inter. I nerazzurri consolidano il primato con un poker schiacciante grazie alle reti di Icardi (2), Jovetic e alla perla balistica di Brozovic.

Chievo-Atalanta finisce 1 a 0, goal di Birsa su assist di Meggiorini. Tra gli orobici espulsi Cherubin e Kurtic.

L’Empoli dimostra di attraversare un ottimo periodo di forma e schianta 3 a 0 il Carpi: doppietta di Maccarone e goal di Saponara.
Il Milan pareggia anche contro il Verona ultimo in classifica. Gli uomini di Sinisa Mihajlovic non vanno oltre l’1 a 1 interno. A Bacca risponde Toni su rigore. Da segnalare inoltre il rosso per De Jong.

Uno dei due big match della giornata è quello tra Napoli e Roma. Al San Paolo finisce 0 a 0.
L’altra grande sfida è quella di Torino fra Juventus e Fiorentina. Viola avanti con Ilicic dal dischetto, ma i bianconeri non mollano e acciuffano la sesta vittoria consecutiva vincendo per 3 a 1 con i goal di Cuadrado, Mandzukic e Dybala.

Tra Lazio e Sampdoria finisce 1 a 1. Le due compagini non escono dalla crisi che le attanaglia. I biancocelesti passano in vantaggio con un’inzuccata all’incrocio di Matri, ma al ’93 la squadra di Vincenzo Montella agguanta il pari con una punizione di Zukanovic deviata in barriera da Felipe Anderson.

In Sassuolo-Torino vince la nebbia. A Reggio Emilia infatti la visibilità è fortemente ridotta e la gara viene rinviata a data da destinarsi.

In classifica l’Inter resta saldamente in vetta con quattro punti di vantaggio su Napoli e Fiorentina. La Juventus in piena rimonta segue a due lunghezze di distanza dalle seconde, con la Roma appena dietro di un punto. In zona retrocessione Frosinone, Carpi e Verona restano negli ultimi tre posti. Le genovesi rimangono in brutte acque, mentre il Palermo può finalmente respirare.

Flavio Frontini





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto