NBA San Antonio vola e programma i Global Games 2014

NBA San Antonio vola e programma i Global Games 2014

La squadra di Greg Popovich raggiunge le 61 vittorie stagionali, conquista ufficialmente il primo posto nella lega e pensa ai playoff e alle partite del Global Games


Nelle partite NBA della notte il derby texano tra San Antonio Spurs e Dallas Mavericks vinto dagli speroni argento nero per 109-100 e brutta sconfitta per Golden State battuta all’ultimo tiro dai Denver Nuggets con un super Timofey Mozgov. Novità anche per il futuro NBA con il calendario delle partite del programma Global Games che coinvolgeranno il Fenerbache Ulker Istanbul e l’Alba Berlino dell’Eurolega.

Gli Spurs privi per la seconda gara di fila di Tony Parker vincono la sfida con i rivali texani Mavericks e raggiungono quota 61 vittorie in regular season. Sono i primi a superare (e raggiungere) le 60 W in NBA quest’anno e andranno ai playoff con la testa di serie numero uno globale. Dallas invece rischia adesso, nonostante due vittorie di vantaggio nei confronti dei Grizzlies. Niente Parker? No problem, c’è un Mills da 26 punti e una prova di squadra di grande livello che culmina con 16 triple messe a referto. Duncan è imbarazzante per la costanza, anche ieri 20+15. Per i Mavs buono Nowitzki e sprecone Ellis.

San Antonio verrà in Europa. E’ stato diramato ieri il calendario delle partite per i Global Games di ottobre, durante la preseason quindi della stagione 2014-2015. Gli Spurs con il nostro Marco Belinelli giocheranno due partite contro due squadre di Eurolega. L’8 ottobre contro l’Alba Berlino e l’11 contro i turchi del Fenerbache Ulker di Istanbul. Amichevole tutta NBA invece quella che si svolgerà lo stesso giorno a Rio De Janeiro tra Cleveland Cavaliers e Miami Heat (e Lebron per chi giocherà? Mistero!). Mentre il 12 e 15 ottobre doppia sfida tra i Brooklyn Nets e i Sacramento Kings in terra cinese, a Shangai e Pechino.

Nell’altra unica partita della notte, Golden State cade malamente in casa contro i Denver Nuggets. Adesso la squadra di Steph Curry è a sole due partite di vantaggio dalla nona Memphis, ma ormai le gare al termine della stagione sono solo 4. Prova mostruosa per il russo Mozgov (ex Knicks e Khimki) che tira giù 29 rimbalzi, record in carriera e record stagionale per tutta la NBA.  Gara punto a punto decisa dal canestro finale di un non specialista come Kenneth Faried a 0.5 secondi dalla sirena. Canestro che ha vanificato l’ennesimo splendido e pesantissimo tiro di Curry, pochi secondi prima.

E ora un riassunto video della due gare.





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto