Mourinho allenatore ideale, lo dice un sondaggio inglese

Mourinho allenatore ideale, lo dice un sondaggio inglese

Lo “Special One” sbaraglia tutti ancora una volta: è lui il mister che tutti vorrebbero


José Mourinho, sempre lui, alla ribalta. La rivista britannica “FourFourTwo” ha selezionato un campione di 123 giocatori scelti tra Premier League, Football League e Scottish Premier League. Risultato: il tecnico portoghese risulta il più desiderato da parte dei giocatori con il 48% di preferenze sbaragliando colleghi quotati come il condottiero del Bayern Monaco Pep Guardiola (31% di preferenze) e il “nemico” Arsene Wenger dell’Arsenal (8% i suoi voti); più staccati sia Sam Allardyce e Jurgen Klopp, entrambi con il 6%. Solo l’1% per l’ex interista Roy Hodgson, attuale commissario tecnico della nazionale inglese.

Amato, inviadiato, odiato. Sempre sul pezzo, lo “Special One”. Uno di quelli che fanno gruppo, o lo ami o lo odi ma che, alla fine, ti fa sbilanciare sempre verso la prima posizione. Almeno a sentire i commenti, compatti, di alcuni intervistati. “I giocatori giocano per Mourinho,” ha detto un giocatore della League One. “Guarda quello che ha fatto all’Inter. I giocatori correvano attraverso i muri per lui. Tutto questo rappresenta il 99% delle componenti necessarie per ottenere la vittoria.”

Solo applausi per José Mário dos Santos Mourinho Félix. L’allenatore di Setubal, classe 1963, attualmente sulla panchina del Chelsea di Roman Abramovič (fresco di conquista del recente trofeo in Coppa di Lega, settimo titolo con i Blues battendo Tottenham in finale), è l’unico ad aver vinto i campionati in tre stati diversi: Inghilterra, Italia e Spagna. La storica impresa del triplete nerazzurro scuote ancora i cuori della tifoseria intervista che, a guardare la situazione attuale, firmerebbe immediatamente per un ritorno in grande stile del mister portoghese sognando nuove vittorie in grado di riportare ai vecchi fasti la squadra nerazzurra.

Vince sempre lui. D’altronde, a chiamarlo “Special One” un motivo ci sarà. Dopo questo ennesimo attestato di stima, Mourinho procede dritto alla conquista dell’ennesimo titolo in carriera: obiettivo Premier League con cinque lunghezze di vantaggio sul Manchester City e ben nove sull’Arsenal.





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto