Keita – Pepe: rissa sfiorata in Roma – Real Madrid

Keita – Pepe: rissa sfiorata in Roma – Real Madrid

Prima del match tra Roma e Real Madrid Keita e Pepe hanno sfiorato la rissa a causa di antiche ruggini


Roma – Real  Madrid non è stata solo un’amichevole estiva; almeno per due dei protagonisti del match: Pepe e il nuovo acquisto della Roma Seydou Keita. Mentre il difensore portoghese non è nuovo a casi del genere, il calciatore maliano ha sempre mostrato un carattere mite fuori e dentro il rettangolo di gioco.

Ieri prima del fischio d’inizio i due giocatori si sono trovati faccia a faccia per il consueto rito della stretta di mano pre-partita. Stavolta però il romanista si è rifiutato di stringere la mano al difensore merengue che non ha preso bene il gesto. La reazione di Pepe ha portato ad un parapiglia tra le due squadre, con Keita che ha scagliato una bottiglietta verso il difensore, senza però colpirlo.

La causa scatenante il litigio tra i due risale al periodo in cui l’attuale centrocampista della Roma giocava nel Barcellona. Antiche ruggini che riportano ad un Clasico del 2011, in Supercoppa di Spagna, in cui Pepe diede della “scimmia” a Keita. L’ex blaugrana non ha mai, evidentemente, dimenticato quell’episodio, tanto che ha approfittato del primo contatto con il portoghese, per rinfacciare quel gesto poco felice.

Seydou Keita, dopo il match, ci ha tenuto a chiarire la faccenda, per evitare che la stampa potesse ricamarci su: Mi ha chiamato scimmia durante Real-Barcellona, ora non gli ho stretto la mano e lui mi ha sputato dopo che gli ho lanciato la bottiglia. Keita ha poi descritto il fatto tramite Twitter, sottolineando l’ennesimo comportamento antisportivo di Pepe. L’essere non nuovo a situazioni simili dovrebbe, comunque, portare il Real a redarguire il proprio calciatore per evitare il ripetersi di tali episodi. Almeno questa sarebbe la speranza. (d.r.)





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto