Keisuke Honda al Milan: ci siamo

Keisuke Honda al Milan: ci siamo

Il centrocampista giapponese bloccato da Adriano Galliani


Sembra finalmente smuoversi il mercato del Milan, fino a questo momento pressoché immobile.

Dopo aver perso Carlitos Tevez, approdato alla Juventus, i dirigenti rossoneri, primo fra tutti Adriano Galliani, stanno cercando di puntellare soprattutto il reparto centrale, visto che la difesa sarà quello dello scorso anno, con l’innesto del giovane colombiano Vergara, e la conferma di Stephan El Sharaawy in attacco.

Il club di Via Turati ha raggiunto l’accordo con la Sampdoria per la cessione in compartecipazione di Andrea Poli. A Genova dovrebbe sbarcare, come contropartita tecnica, il difensore polacco Bartosz Salamon (tesserato dal Milan ma mai utilizzato nella scorsa stagione).

Nel frattempo, dopo un estenuante tira e molla, Milan e Santos sarebbero prossimi a definire il passaggio di Robinho al club brasiliano. L’accordo si aggira intorno agli 8 milioni di euro, compresi gli incassi di due amichevoli.
La cifra proveniente dalla cessione dell’attaccante verrebbe subito reinvestita in chiave mercato per assicurarsi Keisuke Honda, da tempo nell’orbita milanista.

Adriano Galliani ha trovato da tempo un accordo con il giocatore: contratto quadriennale a 2,5 milioni di euro a stagione.
Di fatto Honda è stato bloccato dal Milan, in attesa di intavolare ufficialmente la trattativa con il Cska Mosca che ne detiene il cartellino di proprietà.
Secondo il contratto (che scade a dicembre) con il club moscovita, il centrocampista giapponese, dal primo luglio, è libero di trattare con altri club per ciò che concerne il suo futuro.

Dal canto suo il Milan gli ha riservato l’ultima casella disponibile per il tesseramento di giocatori extracomunitari, pertanto Honda diventerebbe di sicuro milanista il 1° gennaio 2014. Ma nell’eventualità che il Milan volesse tesserarlo subito, e il Cska fosse disposto a cederlo per una cifra più “conveniente”, l’operazione potrebbe perfezionarsi già in tempi brevi.

In ogni caso verrà comunque applicato il parametro che sta regolando (e in parte anche bloccando) il mercato milanista: prima si vende, poi si compra.
Oltre a Robinho, è dato in partenza anche Kevin Prince Boateng, ma al momento in casa Milan non sono ancora pervenute richieste per il giocatore di origine ghanese.

Fortunatamente per il Milan, la cifra che il Cska Mosca potrebbe richiedere per far partire subito Honda in direzione di Milano, non costituisce un problema alla luce degli eccellenti rapporti tra i rossoneri e i russi. (m.t.)

Keisuke Honda vs Real Madrid





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto