Emiliano Bonazzoli squalificato 10 turni per razzismo

Emiliano Bonazzoli squalificato 10 turni per razzismo

L’attaccante ex Reggina, Emiliano Bonazzoli, è stato squalificato 10 giornate per offese razziste contro l’arbitro


Brutto episodio capitato in Serie D, durante la partita tra Este e Correggese. Protagonista, suo malgrado, l’attaccante, ex tra le altre di Reggina, Samp e Verona, Emiliano Bonazzoli ora militante tra le fila dell’Este.

A fine partita il 35enne centravanti avrebbe rivolto frasi a contenuto razzista nei confronti dell’arbitro di origine marocchina, Ramy Ibrahim Kamal Jouness, reo, per Bonazzoli, di aver anticipato la chiusura del match con l’Este che stava battendo una rimessa in fase d’attacco. Ai primi insulti, causati dall’adrenalina della partita, sono seguite ingiurie a sfondo razzista, subito captate dal guardalinee che ha messo tutto in referto.

Ciò porterà ad una squalifica di 10 giornate per Bonazzoli, che a fine gara ha sottolineato tutto il suo malcontento per la decisione. Bonazzoli ha tenuto a precisare di non aver rivolto alcun insulto discriminatorio nei confronti del giudice di gar, e che si tratterebbe solamente di un malinteso. La stessa società padovana starebbe preparando un ricorso contro la dura squalifica.

Il passato in Serie A di Bonazzoli, e la sua condotta sempre esemplare in campo, farebbe pensare ad un semplice qui pro quo. Ma al momento le prove contro l’attaccante mantovano non lascerebbero scampo che ad una lunga squalifica. Lasciati gli ungheresi dell’Honved a giugno, Bonazzoli ha deciso di accettare la proposta dell’Este, in serie D, per avvicinarsi a casa. Dopo un continuo girovagare in lungo e in largo la penisola italiana, arrivato al crepuscolo di un’onesta carriera calcistica, sarebbe un peccato macchiare il proprio curriculum per un episodio moralmente inaccettabile. (d.r.)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto