Domenica Sportiva – L’Inter cade col Cagliari, come in MotoGP Valentino Rossi e Marquez sul bagnato, alla Sampdoria il derby della lanterna

Domenica Sportiva – L’Inter cade col Cagliari, come in MotoGP Valentino Rossi e Marquez sul bagnato, alla Sampdoria il derby della lanterna

Il riassunto della domenica sportiva tra Serie A, con il Cagliari che batte l’Inter 4-1, Roma e Juve in fuga, le cadute sul bagnato in motogp di Valentino Rossi e Marc Marquez, la Samp batte il Genoa 1-0, il mondiale di ciclismo


La domenica sportiva appena passata è stata una di quelle ricchissime, piene di eventi, dalla quinta giornata di Serie A, alla MotoGP con il Gran Premio di Aragona fino al Mondiale di Ciclismo in Spagna.
Calcio – Serie A, Risultati e Classifica
MotoGP – L’ordine di arrivo finale e la classifica piloti
Mondiale di ciclismo Spagna – Ponferrada, ordine di arrivo

I risultati della quinta giornata di Serie A. Stasera ci sono due anticipi
serie a fantacalcio
Sabato, 27 settembre
Roma 2 Verona 0
Atalanta 0 Juventus 3

Domenica, 28 settembre
Sassuolo 0 Napoli 1
Cesena 1 Milan 1
Torino 1 Fiorentina 1
Chievo 1 Empoli 1
Inter 1 Cagliari 4
Genoa 0 Sampdoria 1

Lunedì, 29 settembre
Udinese – Parma 19.00
Palermo – Lazio 21.00

Classifica Serie A:


Roma e Juventus sono già in fuga dopo sole 5 giornate con distacchi già notevoli, mentre le inseguitrici quotate come Inter e Milan faticano a fare risultato con le piccole o il Napoli difficilmente riesce a portare a casa i 3 punti costantemente. Nuove sorprese di questo campionato sono rappresentate dall’Udinese, che stasera con il Parma, può diventare davvero la terza forza del campionato e l’ultimo aggancio con le prime in fuga e la Sampdoria, che vince e convince durante il derby storico della lanterna, contro il Genoa. Clicca qui per vedere il video dei goal.

Inter – Cagliari 1-4


Vergogna Questo è il termine usato più spesso da tifosi, addetti ai lavori e giornalisti per descrivere la batosta presa dall’Inter in casa contro il Cagliari di Zeman. Un 1-4 epocale, vergato a fuoco da una tripletta di Ekdal. Mazzarri non ha scusanti, e la sua Inter che era partita così bene con vittorie, punti e buona difesa che non prendeva goal in campionato e in Europa, adesso scivola giù in classifica. Era una partita da non sbagliare e i neroazzurri invece hanno preso una batosta indimenticabile. Il Cagliari ringrazia e dopo un avvio difficile adesso respira. Con le squadre di Zeman è così, imprevedibili!
Clicca qui per vedere i goal

Cesena – Milan 1-1


Il Milan di Inzaghi zoppica con il Cesena e incappa nel secondo pareggio consecutivo dopo quello rocambolesco contro l’Empoli. Sembra che i rossoneri non hanno ancora assorbito la batosta della sconfitta contro la Juventus e giocano un calcio timoroso, molto sulla difensiva. Che cose è successo alla macchina da goal delle prime gare? Prendeva molti goal è vero, e adesso sta lavorando sul reparto difensivo, ma questo non vuol dire dimenticarsi di segnare. Nelle prossime giornate scopriremo se la cura Inzaghi è già finita o meno.

Genoa – Sampdoria 0-1


Derby della lanterna spettacolare quello di ieri sera al Marassi dove i blucerchiati si sono imposti per 1-0 grazie a un goal su punizione di Gabbiadini. Molte polemiche a fine gara sulla validità del goal da parte di mister Gasperini ma le polemiche sono state subito spente da Mihajlovic, allenatore della Samp, che ha lodato i suoi ragazzi e ha parlato di vittoria meritata.
Guarda qui il super goal di Gabbiadini
Torna su

MotoGP


Ordine di arrivo finale del Gran Premio di Aragona
Foto presa dalla fanpage Facebook della MotoGp
1) LORENZO J. Movistar Yamaha
2) ESPARGARO A. NGM Forward Racing +10.295
3) CRUTCHLOW C. Ducati Team +10.312
4) BRADL S. LCR Honda MotoGP +11.718
5) SMITH B. Monster Yamaha Tech 3 +29.483
6) ESPARGARO P. Monster Yamaha Tech 3 +29.686
7) BAUTISTA A. GO&FUN Honda Gresini +29.763
8) AOYAMA H. Drive M7 Aspar +37.841
9) HAYDEN N. Drive M7 Aspar +42.957
10) REDDING S. GO&FUN Honda Gresini +53.937

Gran premio di Aragona è stato segnato profondamente dal clima ingeneroso che si è abbattuto sul tracciato a gran premio già iniziato. Una pioggia che ha rapidamente cambiato tutte le carte in tavola e che ha causato una serie di cadute clamorose. La Honda ha scelto di rischiare e di proseguire con le moto da asciutto ma entrambi i suoi piloti, Marquez e Pedrosa, sono caduti nel giro di poche curve, così come Valentino Rossi, vittima di un tonfo molto serio che gli ha causato un trauma cranico, per fortuna con nessuna conseguenza. Caduta anche per Dovizioso che nelle prove era andato molto bene. Insomma Lorenzo, che al momento della pioggia era terzo, vince senza troppi patemi ma con giuste scelte nei momenti più azzeccati. La classifica del mondiale cambia poco

Classifica Piloti


1 Marc Márquez 292
2 Dani Pedrosa 217
3 Valentino Rossi 214
4 Jorge Lorenzo 202
5 Andrea Dovizioso 142
6 Aleix Espargaro 112
7 Pol Espargaró 108
8 Andrea Iannone 92
9 Stefan Bradl 87
10 Bradley Smith 85

Mondiali di Ciclismo


cilcismo
I Mondiali
di Ciclismo in Spagna hanno visto il trionfo del polacco Michal Kwiatkowski, classe 90, che in bacheca aveva già il titolo di campione del mondo juniores a cronometro conquistato nel 2008, e pochi mesi fa era arrivato terzo alla storica Liegi- Bastogne-Liegi. Con lui sul podio Gerrans e Valverde, tra i favoriti alla vigilia. Molto male l’Italia con Nibali (vittima di una brutta caduta che ha coinvolto diversi ciclisti) e Aru praticamente impalpabili e mai fuori dal gruppo. Il migliore tra gli azzurri è stato quindi Sonny Colbrelli, al suo primo mondiale da professionista, è arrivato tredicesimo sul traguardo.





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto