Champions League, Juventus-Barcellona si decide a centrocampo: Pirlo vs Iniesta

Champions League, Juventus-Barcellona si decide a centrocampo: Pirlo vs Iniesta

La finale di Champions League stasera all’Olympiastadion di Berlino si deciderà a centrocampo: parola di Leonardo Bonucci


Gli occhi dei telespettatori di mezzo mondo (e forse più) saranno questa sera concentrati sulla finale di Champions League che vedrà contrapposti i blaugrana, blasonatissimi, del Barcellona di Messi e compagnia bella, alla Juventus di Allegri, già vincitrice dello Scudetto e della Coppa Italia. Un’annata a dir poco perfetta quella dei bianconeri che non hanno praticamente commesso errori e sono ad un passo dal realizzare uno storico triplete. L’ostacolo, di certo, è quasi insormontabile e si chiama Barcellona, vincitrice della Liga e sulla cresta del calcio europeo e mondiale da anni grazie a fenomeni del calibro di Lionel Messi, Andreas Iniesta e Neymar, solo per citarne alcuni.

Le probabili formazioni che vedremo scendere in campo questa sera all’Olympiastadion dovrebbero essere le seguenti:

JUVENTUS (4-3-1-2): Buffon, Lichtsteiner, Bonucci, Barzagli, Evra, Pirlo, Marchisio, Pogba, Vidal, Tevez, Morata. A disposizione: Storari, Ogbonna, Padoin, Sturaro, Pereyra, Matri, Llorente.

BARCELLONA (4-3-3): Ter Stegen, Dani Alves, Pique, Mascherano, Jordi Alba, Busquets, Rakitic, Iniesta, Messi, Neymar, Suarez. A disposizione: Bravo Mathieu, Bartra, Adriano, Xavi, Sergi, Pedro.

Intervistati da Mediaset, Leonardo Bonucci e Gianluigi Buffon, hanno espresso la loro opinione sulla partita che li attende. In particolare, il difensore ha detto: “Sappiamo di essere un gradino sotto. La finale si deciderà a centrocampo. Le caramelle all’aglio? Le ho usate in passato per una dieta.”

Queste le parole di Buffon:

“Credo che alla fine sia noi che loro non giocheremo in casa. Con le nostre conoscenze e affinità con il nostro stadio ci affiniamo meglio. In una partita secca e in una finale, come domani, certi valori emergeranno. Come ho detto in settimana e un po’ di tempo addietro, in maniera lucida e obiettiva partono avvantaggiati con merito, perchè hanno grandi valori individuali. Effettivamente, una squadra con Messi, Suarez e Neymar, con lo stesso Iniesta dietro non possa mai essere favorita. E’ normale sia così con questi giocatori. Però quando incontri una squadra con giocatori del valore della Juve, come Tevez, Bonucci, Marchisio, Pirlo, Pogba e chi c’è, penso che questa squadra non sia per forza vittima sacrificale. E ne sono fermamente convinto.”

Per entrambi la differenza, comunque, con i blasonati blaugrana la farà il centrocampo: ne vedremo delle belle e vedremo se il centrocampo juventino sarà in grado di arginare l’armata spagnola. A stasera!

Simona Vitale





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto