Calendario Serie A 2014-2015: i big match

Calendario Serie A 2014-2015: i big match

Calendario delle partite più importanti del campionato 2014-2015


Dopo il sorteggio di ieri, e la creazione della nuova serie A, è tempo adesso di individuare le giornate topiche del prossimo campionato. La prima giornata presenta subito due big match: Milan-Lazio e Roma-Fiorentina. La mancanza di teste di serie ha creato, come l’anno scorso, una forte concentrazione di sfide d’alta quota già dalle primissime giornate.

Il 21 settembre, alla terza giornata si sfideranno, infatti, Milan e Juventus, in quel di San Siro. Il ritorno al Meazza di Massimiliano Allegri rappresenta l’elemento di curiosità per una partita che negli ultimi anni, causa il progressivo indebolimento dei rossoneri, ha perso il suo antico fascino. Il 5 Ottobre si sfideranno, nella sesta giornata, Juventus e Roma per quella che potrebbe rappresentare la vera sfida scudetto. Sempre la stessa giornata al Franchi di Firenze scenderà in campo l’Inter di Mazzarri. Il 2 Novembre vedrà andare in scena al San Paolo, la sfida tra Napoli e Roma, match ad alto rischio per quanto accaduto al compianto Ciro Esposito. Prima della sosta natalizia, il 14 Dicembre, quindicesima di campionato, scenderanno in campo Milan-Napoli; mentre una settimana dopo si affronteranno Inter-Lazio e Roma-Milan. Al rientro, il 6 Gennaio, subito il derby d’Italia tra Juventus e Inter. L’ultima giornata, il 18 Gennaio, chiude il girone d’andata con Lazio-Napoli.

Altri match d’interesse saranno sicuramente i derby che come ogni anno infiammano le città di ogni parte d’Italia. Primo derby si terrà a Genova alla quinta giornata, il 28 Settembre. Seguirà quello della dodicesima giornata (23 Novembre) tra Milan e Inter, e quello del 30 dello stesso mese tra Juventus e Torino. Il 21 Dicembre si affronteranno Verona e Chievo, mentre il derby capitolino si terrà alla penultima giornata, e cioè l’11 Gennaio.

Il campionato non è ancora iniziato, ma già tra un mese i tifosi potranno gustare partite di grande spessore, pur in un campionato che, purtroppo, negli ultimi anni ha abbassato notevolmente il proprio tasso tecnico. (d.r.)





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto