Antonio Conte dopo lo Scudetto della Juventus – il suo futuro incerto

Antonio Conte dopo lo Scudetto della Juventus – il suo futuro incerto

L’allenatore tre volte Campione d’Italia con la formazione bianconera non dà certezze assolute sulla sua permanenza a Torino


La favolosa notte dello Juventus Stadium ha incorato la Juventus Campione d’Italia per la terza volta consecutiva. Il gol di Padoin ha steso l’Atalanta di Stefano Colantuono ed anche il traguardo dei 100 punti è sempre più vicino. Sembra tutto perfetto, tutto troppo bello in un tripudio di bandiere tricolori e bianconere. Tuttavia c’è un’ombra che si staglia all’orizzonte: Antonio Conte, mister artefice dello Scudetto, non garantisce la sua permanenza certa a Torino.

Ai microfoni di Mediaset, Conte ha ammesso che i suoi tre anni sulla panchina della Juventus sono stati davvero dispendiosi ma ricchi di soddisfazioni. Tuttavia il tecnico avverte che, pur reduci da un buon percorso europeo, il gap con i top team continentali sarà difficilmente colmabile. Antonio capisce le esigenze dei tifosi che vorrebbero una squadra immediatamente oltre i confini nazionali ma il percorso è assai lungo.

Fare meglio di così in Italia è difficilmente pensabile ma questa Juve, allo stato attuale delle cose, vale una semifinale o una finale di Europa League. In Champions, sempre secondo l’ex mediano, un ottavo o, in caso di sorteggio positivo, un quarto di Champions. Conte non garantisce quindi la sua presenza sulla panchina dei Campioni d’Italia la prossima stagione: servirà un incontro a bocce ferme con il presidente Andrea Agnelli e Beppe Marotta.

L’obiettivo è quello di rinforzarsi ulteriormente per essere, se non vincenti, almeno competitivi nella prossima Champions League. Infatti le eliminazioni nel girone ad opera del Galatasaray prima e quella contro il Benfica nella semifinale di pochi giorni fa, bruciano ancora parecchio nell’animo di tutti gli juventini che avrebbero voluto vedere i propri beniamini nella finale dell’ex Coppa UEFA allo Stadium. Per ora sono fondamentalmente due gli obiettivi di mercato: trattenere Paul Pogba, richiestissimo da molti club, e puntare su Nani e Hazard.

Il futuro della Juve, soprattutto a livello europeo, è tutto da costruire e decifrare. Se vuoi rimanere sempre aggiornato con tutte le ultime novità in casa bianconera, seguici su Facebook cliccando qui. (a.f.)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto