Il Romics festeggia il papà di Occhi di Gatto e City Hunter, Tsukasa Hojo

Il Romics festeggia il papà di Occhi di Gatto e City Hunter, Tsukasa Hojo

Tsukasa Hojo, creatore di manga e indirettamente di anime di culto come Occhi di gatto, City Hunter e Angel Heart, riceverà il premio alla…


Tsukasa Hojo, creatore di manga e indirettamente di anime di culto come Occhi di gattoCity Hunter e Angel Heart, riceverà il premio alla carriera alla prossima edizione del Romics, che si terrà dal 5 all’8 aprile alla Fiera di Roma. Il premio è il Romics d’Oro, che la manifestazione assegna ad artisti dalla lunga carriera nelle arti grafiche (e non).

Amante dei fumetti sin da bambino, Hojo ha debuttato come mangaka nel 1980, iniziando poi con Nobuhiko Horie una collaborazione che genera nel 1981 Occhi di Gatto (Cat’s Eye, poi diventato anime nel 1983, giunto in Italia nel 1985):  le star sono tre sorelle, atletiche ladre di opere d’arte. Per l’autore scatta la popolarità, perché la scelta di avere protagoniste femminili paga, in un mercato dove la donna è solitamente di contorno. Nel 1985 crea la serie investigativa City Hunter, un successo stratosferico in Giappone, trasformato in anime nel 1987 dallo studio Sunrise. Nel 2001 crea invece Angel Heart, uno spin-off futuristico di City Hunter, tramutato in anime dalla stessa TMS Entertainment che si era occupata vent’anni prima di Occhi di gatto.

Oltre all’assegnazione del Romics d’oro, Hojo sarà protagonista di una mostra monografica sulle sue opere principali, nonché di un incontro con i fan e i curiosi al Pala Romics.





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto