Springsteen, il nuovo album tra rabbia e speranza

Springsteen, il nuovo album tra rabbia e speranza

Wrecking Ball, il nuovo album di Bruce Springsteen in uscita il 5 marzo è stato presentato l’altro giorno a Parigi….


Wrecking Ball, il nuovo album di Bruce Springsteen in uscita il 5 marzo è stato presentato l’altro giorno a Parigi.

Ancora un album molto impegnato, denso di riflessioni e di spiritualità che conferma quanto il boss sia principalmente un paroliere incredibile, un cittadino responsabile e una leggenda del rock.

Una rockstar anziana, ma sempre arrabbiata, sempre più appassionata, sempre pronta a condannare le ingiustizie che colpiscono la società americana, soprattutto dal 2008 in poi. Undici tracce che spaziano dal rock classico al gospel con un tocco di ottimismo perché Springsteen canta ancora la disperazione ma sa trovare anche la luce in fondo al tunnel.

Wrecking ball, ovvero la grossa sfera che si adopera per demolire i fabbricati. E’ la canzone che dà il titolo all’album, brano focale. “Questa canzone è una metafora“, spiega Bruce Springsteen. “A volte nella vita, tutto deve essere demolito per ricostruire tutto di nuovo“. E mentre invita “tieni stretta la tua rabbia”, evoca i banchieri che “ingrassano“, “i ladri” che “stanno festeggiando in alto” mentre “i lavoratori pagano il conto“. Bruce Springsteen sottolinea le conseguenze della crisi. “Le persone hanno perso le loro case, i loro lavori e nessuno era responsabile“.

 

Il resto dell’album è meno amaro. Lo stile musicale si evolve con il messaggio trasmesso e l’influenza Vangelo è sempre più evidente negli ultimi titoli del disco. Rocky Ground e Land of Hope and Dreams, in particolare, canzoni molto spirituali, con riferimenti biblici e segni di speranza.

Come emerge da queste parole tratte da The Land of Hope and Dreams: “Domani splenderà il sole e il buio sarà molto indietro“.





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto