Sanremo Social, selezione a rischio

Sanremo Social, selezione a rischio

Sanremo Social rischia di saltare, sulla selezione dei giovani, che quest’anno per la prima volta avviene attraverso Facebook, pende un…


Sanremo Social rischia di saltare, sulla selezione dei giovani, che quest’anno per la prima volta avviene attraverso Facebook, pende un giudizio del Tar del Lazio.

A presentare ricorso contro criteri di selezione definiti “illegittimi e discriminatori” sono stati quattro cantanti: Davide Misiano, Valerio, Emil Spada e Angela Ruggiero. Contestano il fatto che la gara di Sanremo Social che porterà a Sanremo sei promesse, sia limitata a giovani d’età compresa tra i 14 ed i 28 anni, mentre l’altra selezione, quella di Area Sanremo organizzata dal Comune di Sanremo e che prevede due posti nella stessa categoria di gara, sia aperta a 16-36enni.

Da viale Mazzini non ci sono ancora repliche ufficiali, ma è un dato che l’aver abbassato l’età di partecipazione (l’anno scorso il limite era a 35 anni) ha la funzione di svecchiare il festival e soprattutto di non creare disequilibri con la gara dei big, dove sono attesi alcuni giovanissimi reduci dai talent show.

Insomma, sarebbe un controsenso avere “giovani promesse” più vecchie dei big. Ma l’anno scorso è accaduto proprio questo, Raphael Gualazzi, vincitore di Sanremo giovani e del primo della critica, aveva infatti 30 anni. E mentre per martedì prossimo si attende l’annuncio del cast dei big, la gara su Fb continua, fino a giovedì è possibile ancora inserire un proprio video o un audio di una canzone inedita (al momento ne sono arrivate 800) sul sito facebook.com/sanremosocial.

Trenta saranno scelte del pubblico, che può votare sino a domenica, altre 30 da una giuria guidata da Morandi e Mazzi. Lde 60 andranno poi ad un’audizione.





COMMENTI

    Lascia una risposta


    Vedi tutto