Sanremo parte col botto… e con la satira

Sanremo parte col botto… e con la satira

Da Sanremo Erika Brenna – Undici milioni 992 mila telespettatori con uno share del 48,65% è il biglietto da visita…


Da Sanremo Erika Brenna – Undici milioni 992 mila telespettatori con uno share del 48,65% è il biglietto da visita della prima serata del Festival di Sanremo targato Gianni Morandi, Luca&Paolo, Belen Rodriguez e Elisabetta Canalis.

I numeri in sintesi: 14 milioni 175 mila telespettatori con una share del 45,20% di share tra le 21.15 e le 22.55; nella seconda parte, tra le 22.59 e le 24.25 ci sono stati 9 milioni 417 mila telespettatori con una share del 46.39%.  Il picco di share si è avuto alle 24.40 con il 58.80% di share.


La satira arriva anche a Sanremo

https://www.youtube.com/watch?v=aYYE7V4eUUg

Questi i numeri ma  cos’è stata questa prima serata?
Gianni Morandi, gran professionista, era rigido, ingessato, spaventato da questo festivalone: la sensazione in sala stampa nella visione della puntata era di un certo disagio ed anche una fatica a sciogliersi. L’apertura con Antonella Clerici e la bambina Maelle seduta sulle scale dell’Ariston è stato un momento imbarazzante: tre minuti di ricercata emozione con la piccola disorientata. Insomma dal punto di vista della scrittura l’apertura di Paolo Bonolis dello stesso anno era tutt’altra cosa.

Luca&Paolo hanno portato la canzone – tanto attesa e temuta – “Ti sputtanerò” con gigantografie di Gianfranco Fini e Silvio Berlusconi scritta da Martino Clericetti. Un testo divertito e divertente, dove in realtà, “si faceva male” a tutti ma in realtà a nessuno. Chiosa contemporanea e attuale sulla data del 6 aprile, data in cui il premier dovrà comparire davanti ai giudici.

Gli ascolti nei momenti di Luca&Paolo mostrano una curva sempre in salita. Evidentemente anche in questo Sanremo si attende la satira, fuggendo dalla realtà vera. Ben più pesante.
Per quanto riguarda le due bellezze femminili: Belen Rodriguez e Elisabetta Canalis sono scese, emozionatissime, dalle scale stringendosi le mani. Belen è un po’ più sciolta e spontanea e balla anche bene un tango argentino; Elisabetta legge tutto, anche le virgole, e quando ha ballato il twist con Morandi, era più sciolto lui.

Le canzoni sono discrete: Morandi e Gianmarco Mazzi – il direttore artistico – hanno scelto bene, più target sono appagati.
Eliminate nella prima sera Anna Oxa e Anna Tatangelo, una delle due potrà essere ripescata dal televoto.

CONFERENZA STAMPA

A Sanremo splende il sole anche se scende la pioggia” così Gianni Morandi sottolinea emozionato i clamorosi risultati d’ascolto della prima puntata del Festival. Morandi è commosso davvero e apre la conferenza stampa con un silenzio emozionato, che fa partire l’applauso della sala.
Io sono un capitano – così mi avete definito – non devo per forza fare goal, i goal li hanno fatti loro, la partita l’avete vinta voi. Intende i suoi co-conduttori. Mi hanno sorpreso Kessisoglu e Bizzarri, ma anche le ragazze.  Oggi il Festival è tornato ad essere splendente, il lavoro di Gianmarco Mazzi ci ha portato a lavorare bene. Lui dal 2005 ha ridato lustro a questa manifestazione”.

Morandi evidentemente si è accorto di essere stato un po’ “legnoso” e quindi, da onesto qual è, era il suo modo per ammetterlo. Sereno del dato di ascolto.
Paolo KessisoglouSiamo una squadra, ma ci sono ancora quattro serate da fare. Stiamo concentrati, abbiamo ancora un sacco di motivi per divertirci”.  Luca&Paolo dicono della loro canzone “Ti sputtanerò” “non pensiamo sia volgare, la situazione è così complessa e grave che come avremmo potuto edulcorarla?”. Luca Bizzarri aggiunge “Già il fatto che oggi siamo qua e la polizia non ci ha portati via è una notizia”.
Tra i sorrisi promettono altri “centoni”, ovvero rivisitazioni di canzoni famose, ma non aggiungono altro. Morandi e Mazzi scappano per l’incontro con Roberto Benigni, super ospite di domani.
Questa sera si attendono Andy Garcia, che essendo un musicista si esibirà e la giovane rivelazione Eliza Doolittle.





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto