Sanremo, memoria ed emozione

Sanremo, memoria ed emozione

Finalmente Sanremo regala al pubblico un grande spettacolo musicale. Dopo polemiche e repliche, altre polemiche e contro repliche, cadute di…


Finalmente Sanremo regala al pubblico un grande spettacolo musicale.

Dopo polemiche e repliche, altre polemiche e contro repliche, cadute di gusto e chiacchiere su chiacchiere. Le parole che hanno vinto ieri sera sono quelle delle canzoni, i versi italiani che hanno girato il mondo e che il festival ha riportato sul palco attraverso la voce di grandi interpreti internazionali il cui confronto i “nostri” hanno retto benissimo.

Nomi stellari, Patti Smith, che con Marlene Kuntz canta Impressioni di settembre e poi regala al pubblico un Because the night da brividi, dedicandola direttamente al marito scomparso. Emozione allo stato puro, così come ritrovare Josè Feliciano cantare con Arisa Che sarà, e poi omaggiare un Morandi commosso con C’era una ragazzo che come me… Abbiamo visto Brian May suonare la chitarra per Irene Fornaciari, Loredana Bertè riportare sul palco un grande brano della sorella Mimì e piangere come una bambina, abbiamo ascoltato l’emozione della voce di Al Jarreau; sentito Noa cantare in napoletano come se fosse nata a Posillipo; Goran Bregovic e Samuele Bersani offrire al pubblico con Romagna mia la pura gioia della musica… insomma una serata memorabile dedicata alla memoria migliore.

https://www.youtube.com/watch?v=vZQKcb040x0

 





COMMENTI

    Lascia una risposta


    Vedi tutto