Sanremo 2014 – Raphael Gualazzi ft. The Bloody Beetroots – Liberi O No [video e testo]

Ecco il video del brano che il cantante ha portato sul palco dell’Ariston


 

E’ stato presentato per la prima volta martedì 18 febbraio assieme a “Tanto ci sei” alla sessantaquattresima edizione del Festival di Sanremo (condotta su Rai 1 fino a sabato 22 dal presentatore ligure Fabio Fazio e dalla comica torinese Luciana Littizzetto) il nuovo inedito del cantante marchigiano Raphael Gualazzi dal titolo “Liberi o no“.

Il singolo è un estratto dal nuovo ep del cantante intitolato “ Accidentally On Purpose“, il quale vede in tutti i brani (anche negli stessi brani sanremesi) la partecipazione del progetto dance punk The Bloody Beetrots del produttore artistico e disc jokey Sir Bob Cornelius Rifo, e si presenta come una grande novità per il Festival: è infatti notevolmente insolita una tale sonorità dance nello spirito molto più melodico e soffice del palco dell’Ariston.

Dopo i dischi “Love Outside the Window” (2005), “Reality and Fantasy” (2011) e Happy Mistake (2013) scaturiti da una carriera attuata prevalentemente all’estero, il cantante ci riprova in italia con Sanremo (dove ha già partecipato nelle due edizioni passate) e con il suo nuovo ep.

Subito dopo Sanremo però il cantante lascerà subito il Bel Paese per due date che lo attendono in Germania al Die Glocke Großer Saal di Bremen il 22 marzo 2014 e in Francia a L’Auditorium di Bourges il 26 aprile 2014.

 

Liberi O No – Testo

 

Liberi o no

Liberi o no

Liberi o no

Liberi o no

Come vorrei sentirti viva in un’immagine

Un’alba limpida vivrei

Come potrei restare in questa terra immobile

Il suono vive dentro me

E come un brivido

Ti prende e ti trasforma

Il mondo libero

Si accende fino all’ombra

Come un brivido

Che cambia e si trasforma

Un mondo libero

Splende in noi

Dove sarei

Se l’orizzonte fosse un argine

Un’onda libera vorrei

La terra gira intorno

E segue le sue regole

Mentre io giro intorno a te

Libero

Il mondo si trasforma

E con un brivido

Si accende fino all’ombra

Come un brivido

Che cambia e si trasforma

Un mondo libero

Splende in noi

Dimmi siamo liberi o no

Dalle favole

Siamo liberi o no

Dalle parabole

Liberi o no

Dalle prediche

Siamo liberi o no

Dalle polemiche

Liberi o no

Dall’abitudine

Liberi o no

Dal convenevole

Liberi o no

Dal controllabile

Liberi o no

Dal prevedibile

Liberi o no

Io voglio credere

Liberi o no

Nell’impossibile

Liberi o no

Sfiorare l’anima

Liberi o no

Amarti e perdermi

Libero

Il mondo si trasforma

Con un brivido

Si accende fino all’ombra

Il mondo è libero

Un sogno ci trasforma

E questo brivido

Siamo noi

 





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto