Roger Waters: info e scaletta del concerto di Roma

Roger Waters: info e scaletta del concerto di Roma

The Wall torna in Italia con due date imperdibili


Dopo due anni Roger Waters, cantante e bassista, torna in Italia con lo spettacolo che ha già fatto il giro del mondo.
Si tratta di The Wall Live, un concerto in cui l’artista ripropone le canzoni tratte dall’album “The Wall”, pubblicato nel 1979 quando era ancora membro dei Pink Floyd.

La sua carriera solista è iniziata nel 1985, ma dal 2010 il cantante è tornato sui palchi di tutto il mondo con questo tour dal successo ineguagliabile.
Grazie alla tecnologia moderna, lo show è ora davvero spettacolare. Ecco le parole di Roger Waters a riguardo: “Questo gigantesco show di The Wall negli stadi non avrebbe potuto essere realizzato 40 anni fa. Non avremmo potuto riempire lo spazio in un modo che risultasse emozionalmente, musicalmente e teatricalmente soddisfacente. La tecnologia è cambiata. Adesso possiamo“.

great-pink-floyd-wallpaper
Pink Floyd

Prima dell’inizio dello spettacolo, un senza tetto abbigliato con giacca di flanella e cappello da cowboy si aggira tra il pubblico con un carrello di rifiuti, intrattenendo i fan, fino a raggiungere il palco. Sulle note di “Outside The Wall”, il senza tetto lancia sul palco Pink, la bambola che rappresenta il protagonista dell’album.
La musica cambia poi in “In The Flesh”, accompagnata dall’esplosione di fuochi d’artificio. A metà della canzone compare Roger Waters vestito di nero.

Durante la prima metà dello show, dietro le spalle di Waters va via via componendosi un muro di polistirolo, che si completa al termine della canzone “Goodbye Cruel World”.
La seconda metà dello spettacolo si svolge dietro il muro, che divide la band di Waters dal pubblico.
Al termine di “Comfortably Numb” il muro esplode e, nuovamente sulle note di “Outside The Wall”, questa volta eseguita in versione strumentale, la band riemerge dalle macerie.

Il famosissimo muro, da cui Roger Waters si ispira sia per il titolo dell’album del 1979 che per il tour, ha un profondo significato autobiografico.
Nasce infatti come simbolo della sua chiusura all’interno del mondo della musica.
Il cantante ha passato un brutto periodo in cui si è trovato ad ergere un muro psicologico tra sé ed il pubblico, a causa di numerosi fattori che si sono andati sommando nel tempo: la sofferenza per l’assenza di suo padre, che non ha potuto conoscere, la sua sensibilità e un atteggiamento particolarmente paranoico.

Durante lo spettacolo, la simbologia è profondamente evidente: nel corso del tempo il cantante costruisce un muro, che alla fine lo porta a nascondersi dal suo pubblico. Alla fine riesce però a superare il suo problema, e abbattendo il muro mostra la rinascita di un artista.

L’imperdibile show, che ha già fatto il giro del mondo, tornerà in Italia con due sole date: il primo concerto si è tenuto venerdì 26 luglio a Padova, mentre il secondo sarà questa sera, domenica 28 luglio, presso lo Stadio Olimpico di Roma.

The Wall - Album
The Wall – Album

Questa la scaletta del concerto romano:

Outside The Wall

In The Flesh?

The Thin Ice

Another Brick In The Wall (part 1)

The Happiest Days Of Our Lives

Another Brick In The Wall (part 2)

The Ballad Of Jean Charles de Menezes

Mother

Goddbye Blue Sky

Empty Spaces

What Shall We Do Now?

Young Lust

One Of My Turns

Don’t Leave Me Now

Another Brick In The Wall (part 3)

The Last Few Bricks

Goodbye Cruel World

Hey You

Is There Anybody Out There?

Nobody Home

Vera

Bring The Boys Back Home

Comfortably Numb

The Shiw Must Go On

In The Flesh

Run Like Hell

Waiting For The Worms

Stop

The Trial (r.d.)

Roger Waters – The Wall Live a Milano (2011)

https://www.youtube.com/watch?v=AQQKQzWeZvU





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto