Nomadi, Danilo va via. La Rete si mobilita

Nomadi, Danilo va via. La Rete si mobilita

Prima Vasco, poi Fossati, Guccini e adesso il frontman dei Nomadi, tutti pronti a lasciare il palco o a darsi…


Prima Vasco, poi Fossati, Guccini e adesso il frontman dei Nomadi, tutti pronti a lasciare il palco o a darsi a “mezzo servizio”. Quanta stanchezza nel mondo della musica. Incredulità, per qualcuno addirittura sgomento.

Danilo Sacco lascia – dopo 18 anni i Nomadi perdono la loro voce. Aveva sostituito la voce storica del gruppo, Augusto Daolio nel migliore dei modi possibili grazie anche ad una somiglianza timbrica che a qualcuno aveva fatto dire che potesse trattarsi del figlio. Non è così anche se Danilo, di fatto, figlio lo è diventato per Beppe Carletti e i suoi. E mentre il sito del gruppo di Novellara è assediato da sms, messaggi, lettere dei fan che manifestano delusione per una decisione comunicata con più di un mese d’anticipo rispetto agli accordi.

Sulla fanpage di Facebook, Danilo ha spiegato: “(…)Oltre gli studi di registrazione, c’è un mondo immenso che vorrei esplorare per la prima volta… Per quasi vent’anni ho cercato di dare il massimo ed ora il serbatoio della mia anima è esaurito. Devo ricaricarmi. Sarei un ipocrita a dire che va tutto bene e vi mancherei di rispetto se lo facessi. No. Non va tutto bene. Devo fermarmi.

Miei amici, miei Capitani, vi prego dal profondo del cuore che mi è rimasto, anzi, VI SUPPLICO di perdonarmi. Il treno dei Nomadi mi ha portato ovunque, ma la mia stazione di arrivo è fissata per il primo gennaio 2012. Li dovrò scendere dalla carrozza che così amorevolmente mi ha sostenuto ed accompagnato per diciotto lunghi e fantastici anni (…)”.

E i Nomadi commentano attraverso il sito: “Beppe, Daniele, Cico, Massimo, Sergio, Maurizio e tutto lo staff prendono atto solo ora della decisione di Danilo di lasciare il gruppo. Le motivazioni di questa scelta sono solo dentro di lui. Gli auguriamo buona fortuna. Siamo comunque tutti insieme a dirvi che LA STORIA DEI NOMADI CONTINUA, forte più che mai”.

Ad ogni modo i concerti proseguono con la formazione attuale sino a Natale con un calendario fittissimo (vedi qui), cosa sarà dei Nomadi appena dopo si vedrà. Tra i fan c’è chi chiede addirittura le primarie.





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto