“My life in music”, tutte le note di Ennio Morricone in cinque cd e cinque dvd

“My life in music”, tutte le note di Ennio Morricone in cinque cd e cinque dvd

Tutto cominciò con “Il buono, il brutto, il cattivo”, il film di Sergio Leone. Poi la consacrazione tra le stelle…


Tutto cominciò con “Il buono, il brutto, il cattivo”, il film di Sergio Leone. Poi la consacrazione tra le stelle della musica, oggi un cofanetto, non un “best of” ma una raccolta di cinque decenni. Sono infatti cinquanta gli anni trascorsi da Ennio Morricone a creare quelle melodie che hanno immortalato film, personaggi e con loro anche i registi. Perchè diciamolo, se gli “spaghetti western” hanno avuto successo, il merito è giusto darlo anche a chi ha curato le musiche, ed il maestro in questo caso è proprio lui, l’Oscar alla carriera del 2007.

Il cofanetto si intitola “My life in music” e racchiude i temi musicali più celebri del compositore, un cd per ogni decennio, ed un dvd con le migliori performance degli ultimi tre anni, musica suonata tra New York, Tokyo, Seul, Cracovia e, in Italia, a Roma e Verona, durante i concerti con la Roma Sinfonietta. Morricone ha firmato, arrangiato e diretto tutti i brani. Il cofanetto comprende inoltre “Note di Pace”, il grande concerto svoltosi a Venezia il 10 settembre 2007 “In memoria di tutte le vittime, contro le stragi della storia dell’umanità“.

Con più di 50 milioni di dischi venduti, il maestro è una punta di diamante della musica italiana e della storia del cinema: 30 i temi prodotti per film western in una produzione che può contare 496 colonne sonore, l’ultima in ordine di tempo quella scritta per il film Bàaria. Ma è senz’altro il binomio Ennio Morricone-Sergio Leone a creare una storia tutta italiana, tale da essere lanciata nel mondo. Compagni di scuola, per il regista Morricone scrisse per prima le musiche di “Per un pugno di dollari” nel 1964, da lì è storia, sfociata poi in musiche come quella di “Il buono, il brutto, il cattivo”, concludendosi poi con “Cera una volta in America”, ultimo film di Leone. Diversi i tributi ricevuti dal maestro, Hugo Montenegro con una sua versione del tema principale di “Il buono, il brutto, il cattivo” raggiunse la vetta delle classifiche tanto in Gran Bretagna quanto negli USA nel 1968. E poi i Metallica che hanno usato il brano “L’estasi dell’oro” come introduzione per i loro concerti dal 1983. hanno inoltre recentemente registrato una cover metal del brano inserita nell’album-tributo “We all love Ennio Morricone”. (Manuela Prestifilippo)

https://www.youtube.com/watch?v=q0skGljsdeo





COMMENTI

    Lascia una risposta


    Vedi tutto