LAURA PAUSINI “SIMILI come le impronte digitali, uguali e diverse”

LAURA PAUSINI “SIMILI come le impronte digitali, uguali e diverse”

I brani, gli autori, l’uscita e tanto altro su “Simili” l’album anticipato dal singolo “Lato destro del cuore”. Ecco tutto sul nuovo attesissimo album di Laura Pausini


Il nuovo album di Laura Pausini si chiamerà “Simili” (Similares in spagnolo). Esce in oltre 60 paesi nel mondo, a distanza di ben 4 anni da un CD di inediti (quello scorso uscito nel 2011 era “Inedito”). Laura racconta con nuove note, nuove storie, una nuova fase della sua vita.

La cover del nuovo album ritrae Laura Pausini sdraiata in mezzo all’erba, vestita in modo molto semplice, quasi come se volesse far capire un ritorno alle origini,  alla semplicità. Il cd ha la stampa di un quadrifoglio ed nel retro della cover invece si vedono 4 ragazzi sdraiati anch’essi nell’erba ognuno con delle caratteristiche diverse. Chi ha dei tatuaggi, chi ha gli occhi a mandorla, chi è scuro di pelle. Messaggio che si ricollega al fatto che in fondo siamo tutti SIMILI.

LAURA PAUSINI - Cover di SIMILI
LAURA PAUSINI – Cover di SIMILI

Impaziente di poter finalmente raccontare tutto l’album, Laura ci anticipa perché ha scelto questo titolo: “SIMILI perché è quello che siamo. Uguali e differenti, uniti dagli stessi sogni, dalle stesse paure, le stesse emozioni. Ognuno ha la sua storia da raccontare, questo disco ne racconterà tante.

Questo album ha una storia molto particolare: mentre era al consolato americano in Italia per chiedere il Visto per lavoro (ora abita a Miami) Laura è rimasta colpita dal fatto che per identificare persone diverse si usi un metodo comune, quello delle impronte digitali. Così ha pensato ad una parola che unisce queste due contraddizioni: “uguali” e “diversi“, ossia “simili“. Anche le impronte hanno avuto un significato molto particolare nel concept di quest’album. Laura lo spiega così:
ho posato la prima impronta, poi ponendo l’altra impronta di fianco un poco obliqua, ho notato che sembrava un cuore (idea che ritroviamo nel video di Lato destro del cuore), ripetendo altre volte le mie impronte sul foglio si è formato un quadrifoglio. Questo ha diversi significati per me, perché un’impronta: siamo noi, due impronte insieme: siamo tutti noi, che ci amiamo non importano le caratteristiche di chi vuoi amare, e per trovare la “fortuna”, (rievocata dal quadrifoglio) devi incontrare qualcun’altro.

“SIMILI come le impronte digitali, uguali e diverse.”

L’album é preceduto dal singolo “Lato destro del cuore” in rotazione radiofonica in oltre 60 paesi e che ha conquistato il primo posto non solo in Italia ma anche in altri paesi europei e americani. Il singolo è scritto da Biagio Antonacci già autore di canzoni di grande successo tipo Tra te e il mare del 2000 e Vivimi del 2006 incluso in “Resta in ascolto”, album che le è valso un Grammy Award.

Lato destro del cuore Laura Pausini – VIDEO YOUTUBE

Il video del singolo è stato girato tra Miami e Italia, diretto da Leandro Manuel Emede ed Nicolò Cerioni – SUGARKANE productions.

I BRANI DI “SIMILI”

L’album conterrà 15 tracce inedite, e conta con la collaborazione di diversi autori. L’album pop di Laura Pausini spazia confortevolmente tra diversi ritmi dalla dance al rock, pur restando sempre fedele allo stile che l’ha fatta conoscere in tutto il mondo, con la promessa di ritornare ad esibirsi live in Italia. I suoi live nel 2016, si terranno negli stadi di Milano, Roma e Bari, rispettivamente il 4 Giugno a Milano, l’ 11 Giugno a Roma, il 18 Giugno a Bari. Ognuno di questi brani avrà il proprio video musicale.

1 – Lato destro del cuore, scritto da Biagio Antonacci

2 – Simili

3 – 200 note

4 – Innamorata

5 – Chiedilo al cielo

6 – Ho creduto a me

7 – Nella porta accanto

8 – Il nostro amore quotidiano

9 – Tornerò (con calma si vedrà)

10 – Colpevole

11 – Io c’ero ( + amore x favore )

12 – Sono solo nuvole

Ci saranno tre canzoni molto particolari che mi sono state segnalate dal fanclub di Laura Pausini, i PauBoys

13 – Per la musica – realizzata con la collaborazione dei membri cantanti e musicisti del fanclub ufficiale.

14 – Lo sapevi prima tu – dedicata al papà Fabrizio Pausini

15 – È a lei che devo l’amore – con la partecipazione speciale di Paola e Paolo Carta, rispettivamente figlia e compagno dell’artista.

SIMILI, LE EDIZIONI, GLI AUTORI, COME ORDINARE L’ALBUM

LE EDIZIONI DI “SIMILI” – L’album esce in 3 edizioni diverse: Simili cd edition, Simili deluxe edition e Simili vinile (disponibile sono in Italia).
L’album in versione DELUXE, include un DVD contenente “SIMILI – THE SHORT FILM” + VIDEOCLIP INTEGRALE “PER LA MUSICA” un regalo per i fan che seguono la cantante da tutto il mondo. Il cortometraggio, “SIMILI – THE SHORT FILM, realizzato in ben cinque lingue (italiano, spagnolo, inglese, portoghese e francese) ha come protagonista la stessa Laura e conterrà in anteprima esclusiva le immagini dei 15 video d’accompagnamento dei 15 brani dell’album.
L’uscita dell’album è prevista per il 6 novembre in Italia e il 13 novembre nel resto del mondo, prodotto da Warner Music Italia S.R.L.

GLI AUTORI ILLUSTRI PRESENTI IN “SIMILI” – L’album contiene altre canzoni scritte da Biagio (quindi non solo Lato destro del cuore), da Giuliano Sangiorgi (probabilmente “Sono solo nuvole) e Jovanotti che ha scritto per lei “Inmamorata”. Non si esclude la presenza anche di L’aura e di altri autori ancora top secret.

É già possibile effettuare il PRE ORDER sia per la versione digitale che per quella fisica tramite Amazon e iTunes.

Laura Pausini negli stadi
Laura Pausini negli stadi – 2016 il 4 Giugno a Milano, l’ 11 Giugno a Roma, il 18 Giugno a Bari.

Hashtag ufficiali #simili #similares #LDDC #pausinistadi #similipreorder

#simili #preorder #now

#simili da ora disponibile in digital pre-order su iTunes http://smarturl.it/LauraPausiniSimili #similipreorder #now

Posted by Laura Pausini on Giovedì 15 ottobre 2015

Dato l’interesse, l’attesa dei fan di tutto il mondo, le piccole anteprime che Laura pubblica sulla sua pagina Facebook, date le collaborazioni illustri, e la qualità dell’artista in questione, questo album potrebbe essere un possibile candidato italiano ai Grammy Awards l’anno prossimo? Lo scopriremo presto.

Ivone Ferreira





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto