Lady Gaga a Seoul: al via la polemica “Sostiene l’omosessualità e la pornografia”

Lady Gaga a Seoul: al via la polemica “Sostiene l’omosessualità e la pornografia”

Missione: far parlare di sé. Come al solito Lady Gaga nel suo nuvo Born this way tour ci è riuscita ancora.


Regina degli eccessi. Regina delle classifiche. Regina dell’eccentrico. Regina delle polemiche. A pochissimi giorni dall’inzio del tanto atteso Born This Way Tour – che ha fatto il tutto esaurito anche nell’unica tappa italiana in soli 10 minutiLady Gaga è atterrata a Seoul e verrà vestita per l’occasione da Emporio Armani.

https://www.youtube.com/watch?v=j7IcNPWh0qc

Fans in subbuglio, lei, Germanotta in forma smagliante e disponibilissima a foto e autografi ha subito scatenato le reazioni di una fetta della popolazione sud coreana: basti pensare che il suo concerto è stato vietato ai fans sotto i 18 anni e che la comunità protestante locale ha eseguito preghiere collettive al fine di allontanarla. Messe, incontri e suppliche di benevolenza per mandarla via.

“Pregheremo Dio che il concerto non abbia luogo, così quell’omosessualità e pornografia non sara’ diffusa in tutto il paese. Gli altri maggiori gruppi religiosi appoggeranno questa campagna portando la protesta al quartier generale dell’Hyudai Card a Seul, la societa’ che organizza il concerto”

Parola di Kang, che guida un gruppo chiamato Alleanza per la Cultura musicale nella sessualità. E Lady Gaga cosa pensa di tutto ciò? Ovviamente non se ne cura e tramite il suo Twitter scrive:

“Sono cosi’ felice! Il palco e’ piu’ di quanto potessi sognare. Adesso e’ il momento di “spaccare” la pista. Via con le prove”.





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto