Jazz, i grandi capolavori tornano in vinile

Jazz, i grandi capolavori tornano in vinile

C’era una volta il vinile. C’era e c’è ancora, considerando che alla perfetta ma asettica riproduzione digitale, un numero impressionante…


C’era una volta il vinile. C’era e c’è ancora, considerando che alla perfetta ma asettica riproduzione digitale, un numero impressionante di appassionati continua a preferire il suono meccanico del disco in cloruro di polivinile, l’unico – dicono – capace di  conservare integro il fascino e il calore della resa sonora delle esibizioni originali. E quando le note sono jazz il discorso è più che mai appropriato.

Sarà per questo che De Agostini, in collaborazione con Vanni Editore, specializzata nelle pubblicazioni relative alla musica jazz; dal 3 settembre propone in edicola una collana dedicata a tutti gli amanti del vinile e del grande jazz “Jazz 33 Giri.

I grandi capolavori in vinile
”, ovvero quaranta titoli (uscita quattordicinale) che hanno fatto la storia della musica: Kind of Blue, Blue Train, Bird and Diz, Lady in Satin, Time Out, Waltz for Debby, Ella & Louis, Something Else!!!!, It could happen to you, Money Jungle, Getz-Gilberto, Speak no Evil. Miles Davis, John Coltrane, Keith Jarrett, Billie Holiday, Charlie Parker, Dave Brubeck, Bill Evans, Louis Armstrong, Ella Fitzgerald, Ornette Coleman, Chet Baker, Sonny Rollins, Duke Ellington, Stan Getz, Charles Mingus, Sarah Vaughan i protagonisti di un meraviglioso viaggio musicale.

Per una resa sonora migliore, i dischi sono in vinile da 180 grammi (la grammatura standard è 120), inoltre ogni uscita è accompagnata da un fascicolo che narra storie, aneddoti e curiosità relativi al periodo storico e musicale in cui è stato pubblicato il disco per la prima volta. Gli album, inoltre, sono perfettamente identici anche nell’artwork alla versione originale: colori, sfumature, eventuali errori e dettagli sono gli stessi delle prime edizioni.  

I cultori delle chicche d’epoca storceranno il naso, ma per 14.99 euro (7.99 la prima uscita) è difficile chiedere di più.





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto