Fabri Fibra condannato come Gianluca Grignani

Fabri Fibra condannato come Gianluca Grignani

Fabri Fibra condannato dal Giudice di Pace per aver picchiato uno spettatore ad un suo concerto


L’increscioso episodio risale al 2011, il luogo Santo Stefano Magra, durante un concerto alle Ceramiche Vaccari. Nell’occasione il rapper italiano infastidito dal comportamento di uno spettatore, dopo aver vanamente chiesto l’intervento della sicurezza, ha pensato di farsi giustizia da solo scendendo dal palcoscenico e aggredendo il malcapitato con il suo strumento di lavoro, il microfono. Oggi a distanza di tre anni dal fatto Fabri Fibra viene condannato dal Giudice di Pace della Spezia ad un risarcimento di mille euro al suo ex fan e al pagamento delle spese processuali.

Un altro episodio spiacevole che colpisce il mondo della musica nel giro di pochi mesi. Dopo Gianluca Grignani, che dalle pagine dei giornali continua a chiedere scusa per l’accaduto, adesso tocca a Fabri Fibra, anche se per un episodio accaduto tre anni fa. Grignani dopo una serata fuori dagli schemi a Rimini e dopo il conseguente arresto, è costretto per l’aggressione ad un esponente delle forze dell’ordine all’obbligo di firma tre volte alla settimana per poter godere della propria libertà. Fabri Fibra che ha aggredito un suo spettatore accorso al suo concerto.

Il comportamento dei due artisti fa il paio con altri comportamenti di propri colleghi distribuiti in tutto il mondo. Il mondo della musica, come quello del cinema e dello sport a quanto pare sono direttamente coinvolti nei rapporti con i propri fan. Non tutti però, sia ben chiaro. Solamente coloro dal temperamento sanguigno corredato da qualche bicchiere di troppo, e non solo, come nel caso di Gianluca Grignani alla ricerca di uno Xanax per calmare un fortissimo stato d’ansia.

 

Francesco Serviente





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto