Destrage in tour a marzo e aprile 2014 per l’ultimo album “Are You Kidding Me? No.”

Destrage in tour a marzo e aprile 2014 per l’ultimo album “Are You Kidding Me? No.”

Torno sui palchi di tutto il paese i beniamini del metal made in italy


E’ già disponibile on line dallo scorso febbraio (ma ci sarà la release ufficiale tramite Metal Blade Records il 3 aprile 2014) il nuovo disco della band alternative metal (se così si può definire) Destrage dal coraggiosissimo titolo “Are You Kidding Me? No.”.

 

Un album dal sapore decisamente sperimentale rispetto ai lavori precedenti del quartetto (formato da Paolo Colavolpe – Voce; Matteo Di Gioia – Chitarre; Ralph Salati – Chitarrre; Gabriel Pignata – Basso: Federico Paulovich – Batteria) milanese, che testimonia il desiderio di una significativa evoluzione stilistica e compositiva della band gia mai scontata neanche nelle pubblicazioni passate.

I Destrage con il loro stile personalissimo, fantasioso, sperimentale e virtuoso, si sono saputi affermare con grande merito nel panorama alternative-metal mondiale, tanto da riuscire ad ottenere fortunatissime tournèe in paesi particolarmente interessati al genere come il giappone, mostrandosi come uno dei pochi orgogli nazionali di genere estremo in un ambito internazionale.

 

La band dopo la pubblicazione di “Are You Kidding Me? No.” faranno partire ad aprile 2014 un nuovo tour tutto italiano di presentazione del disco in cui si esibiranno nei più importanti club e locali del Bel Paese mescolando ai brani dell’album novello i già ben consolidati grandi successi della loro carriera.

 

Ecco le date:

29 marzo al Temporock di Gualtieri

04 aprile al Traffic di Roma

10 aprile al Vidia di Cesena

11 aprile al Cycle Club di Calenzano

12 aprile al Muddy Water di Calvari Ge

24 aprile al Lapsus di Torino

 

Sei fantastiche occasioni per vedere una band straordinaria che ha saputo seguire la propria personalissima linea, sperimentando ed evolvendosi senza mai perdere il consenso del pubblico nazionale e non.

 

(s.b.)

 

Destrage – Purania

 

 





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto