Concerto per i terremotati, Beppe Carletti chiama a raccolta i musicisti emiliani

Concerto per i terremotati, Beppe Carletti chiama a raccolta i musicisti emiliani

Un Live aid pro terremotati, ad organizzarlo è il fondatore dei Nomadi, Beppe Carletti, che chiama a raccolta, il 25 giugno allo stadio Dall’Ara di Bologna i musicisti emiliani in un concerto a sostegno delle popolazioni colpite dal sisma. Da Ligabue a Zucchero alla Pausini, a Francesco Guccini potremmo vedere sul palco il meglio della musica italiana


L’idea è venuta mentre chiacchieravo con un amicospiega Carletti -. Mi sono accorto, pensandoci, che c’erano un sacco di artisti emiliani con cui creare un grande concerto per i terremotati. Ho iniziato a chiamare ognuno di loro indistintamente, senza alcun problema e senza discriminazioni. Ho avuto una bella risposta, certo c’è ancora chi deve dare l’adesione definitiva ma siamo a buon punto

Il biglietti costeranno circa 30 euro ma sarà durante la conferenza stampa ufficiale di domani che emergeranno altri dettagli in merito. Di certo l’intero incasso sarà gestito direttamente dagli artisti: “La volontà è quella di individuare degli obiettivi precisi per la ricostruzione scuola o asilo che sia. Contatteremo direttamente la Regione e l’ente per organizzare il tutto” precisa il leader dei Nomadi sul sito della band.

 

Aspettiamo ragguagli e chissà che il concertone –  e sia detto come nota ala margine, la cosa più importante è infatti la solidarietà –  non serva a vedere sullo stesso palco Vasco e Ligabue (aggiornamento ore 15.30, Vasco ha declinato) . Condotto dall’Emiliano doc Fabrizio Frizzi, il concerto dovrebbe ritrovare sul palco anche Francesco Guccini, Zucchero, Laura Pausini, gli Stadio, Cesare Cremonini, Biagio Antonacci, Gianni Morandi, il flautista Andrea Griminelli, Caterina Caselli, Nek, Luca Carboni, Samuele Bersani, Andrea Mingardi e ovviamente i Nomadi.

Anche all’indomani del terremoto de L’Aquila, il mondo della musica aveva fatto la sua parte, dal brano di Mauro Pagani, ad esempio, “Domani”, inciso da 50 musicisti per sostenere la ricostruzione del conservatorio del capoluogo abruzzese al concerto “Amiche per l’Abruzzo”, promosso da Laura Pausini, e che il 21 giugno del 2009 ha riempito San Siro regalando al pubblico l’emozione di ascoltare le voci femminili più belle del panorama nazionale. Solidarietà sia.





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto