“Caos Cosmico” per un Poggipollini tutto da ascoltare. Anche in agosto

“Caos Cosmico” per un Poggipollini tutto da ascoltare. Anche in agosto

Federico Poggipollini, noto ai fans di Luciano Ligabue con il nomignolo di “Capitan Fede”, dal 1994 segue con la sua…


Federico Poggipollini, noto ai fans di Luciano Ligabue con il nomignolo di “Capitan Fede”, dal 1994 segue con la sua chitarra il rocker di Correggio nei suoi tour esibendosi spesso a dorso nudo, per il piacere del lato femminile del pubblico. Prima di allora, era stato, per gli album “El Diablo”, “Sogno ribelle” e “Terromoto”, parte dei Litfiba di Piero Pelù. Come spesso accade, dopo lavori anche grandi ed importanti, come il mega concerto a Campovolo a Reggio Emilia, nel settembre del 2005, quando il ritorno del “Liga”, è stato accolto da circa 200 mila persone raccolte in un’arena fatta da 4 pachi diversi, anche Poggipollini ha pensato a se stesso e non a suonare soltanto musica di altri. Da questa spinta creativa, negli anni, sono nati per primo, nel 1998 l’album “Via Zamboni 59”, realizzato con la band “KKF”. Nel 2001 poi esce il singolo “Indelebile” e partecipa come comparsa al film “Da zero a dieci”, diretto da Ligabue e nel 2003 viene pubblicato il secondo album “Nella fretta dimentico”, con “Bologna e piove” come singolo. Ora, nell’aprile del 2009, un’altra produzione a dir poco sudata, giunta dopo una lunga diatriba durata un anno e mezzo con la sua ex casa discografica. Un album che ha qualche mese di vita, ma che conviene assolutamente ascoltare se non lo si è ancora fatto.
Poggipollini ha definito questo lavoro “la migliore realizzazione della mia vita, un lavoro pensato venuto in un momento particolarmente felice che ha visto anche la nascita della mia prima figlia”. “Caos cosmico”, questo il titolo dell’album, è fatto di sedici tracce, di cui una strumentale che lo stesso autore non si vergogna di definire “un lavoro perfetto, capace di rappresentare il  mio passato, il presente e fa ben sperare nel futuro”. Futuro che al momento si chiama Arena di Verona, dove dal 24 settembre, si svolgeranno sette serate di concerti con Ligabue, i cui biglietti sono già stati tutti venduti, tanto da imporre all’organizzazione, un’ottava serata. (Davide Rabaioli)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto