Beatles, la demo inedita va all’asta

Beatles, la demo inedita va all’asta

Il più grande abbaglio della storia della musica? Lo prese la Decca quando rifiutò i Beatles che poi firmarono per EMI. Domani la demo rifiutata andrà all’asta da Fame Bureau, a Londra


Pochissime, pare, sono le persone che hanno avuto il privilegio di ascoltare la casetta, anche se esistono copie pirata. I Beatles suonarono in occasione di un’audizione per Decca che procurò loro il manager, Brian Epstein, detentore della “cassetta” fino al 2002 quando poi fu venduta a un anonimo. Era il primo gennaio del 1962, storia dice che i Fab Four, che allora erano ancora i Silver Beatles, furono ascoltati dal produttore Dick Rowe che alla fine però, ai quattro ragazzi di Liverpool preferì I Tremoloes, un gruppo di chiaro insuccesso. All’errore, uno dei più grandi della storia della musica, Rowe rimediò qualche tempo dopo contrattualizzando i Rolling Stones . Della storia resta la cassetta, 10 tracce dal suono definito “cristallino” e ufficialmente inedite: “Like Dreamers Do, Money (That’s What I Want), Take Good Care of my Baby, Sure to Fall, Three Cool Cats, Love of The Loved, Memphis, Crying Waiting Hoping ,Till There Was You, Searching.

Il prezzo di partenza è di 30.000 sterline (37.000 euro),  l’acquirente non comprerà alcun diritto di riproduzione o distribuzione dal momento che i diritti d’autore sono di proprietà di Apple, l’etichetta dei Beatles.

(g.m.)

 





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto