SOS tatuaggi orribili

SOS tatuaggi orribili

Disegni impressi sul corpo che nessuno vorrebbe mai avere, eppure qualcuno è riuscito a farseli tatuare: scopriamo quali sono


Non hai mai pensato a un tatuaggetto
la tua amica sfoggia un tatuaggetto
corri, corri a farti un tatuaggetto
d’improvviso hai bisogno di un tatuaggetto, un tatuaggetto, un tatuaggetto.
D’un tratto non ti piace più,
che fai? Lo togli, non puoi.
Ne fai un altro più grosso

Così recita Elio in “La follia della donna“, sebbene la moda del tatuaggetto stia dilagando anche fra gli uomini – che a quanto follie non sono da meno. Oramai molti si fanno riprodurre sul corpo disegni più o meno condivisibili, ma pochi danno ancora un significato a ciò che vogliono portarsi sulla pelle per tutta la vita: ecco dunque che il tatuaggio non è più simbolo per se stessi ma diventa solo un segno particolare corporeo da sfoggiare sui social o abbinati ad un abbigliamento a prova di pelle scoperta.

Il web è diventato porto sicuro di tutti coloro che non si vergognano di mostrare le cipolle disegnate sotto le ascelle, mucche sulla pancia, i nomi dei propri innamorati ripetuti più volte e con diversi font, piuttosto che Hello Kitty e ritratti di persone care venute a mancare che si staranno rivoltando nella tomba.

La carrellata è lunga e qui non possiamo mostrarvi tutti i tatuaggi più brutti di sempre, ma quelli scelti di sicuro sono assolutamente buonissimi portavoce della specie in via di moltiplicazione.

Alessandra Paschetto

brut

gnammo

mucca

ombelico

troll

cipolla





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto