IL LOOK PER UN TEA PARTY

IL LOOK PER UN TEA PARTY

Come ci si veste ad un tea party – il look giusto scelto da Daringtodo


Se penso al rituale del tè mi viene in mente una scena tratta dal film “Chérie” di Stephen Trears del 2009 dove una sofisticata Michelle Pfeiffer interpreta Lea, protagonista del romanzo omonimo della scrittrice francese Colette.

La donna si innamora di Chéri, nonostante la differenza di età e di personalità (lui giovane, bello e viziato), vivono una storia di lacrime e passione, travolti da un amore mai provato prima fino a quando, dopo alcune frasi sarcastiche e immature di Chèri, Lea capisce che la loro storia è giunta ormai ad un punto e lo congeda, per sempre, fino a quando lui tornerà sui suoi passi, pazzo di gelosia perché crede che la donna (ammirata e lusingata) abbia un amante.

Come ogni storia romantica, c’è sempre qualcuno che muore, ed anche in questo splendido scenario, a rimetterci sarà lui che, al suo ritorno dalla guerra impugnerà una pistola, sparandosi. Perché? Perché si rende conto che Lea è stata l’unica donna che abbia mai amato, vede il vuoto ormai intorno a sé, una vita sprecata, un amore (la ricerca, il senso della vita), lasciato andare.
L’ambiente è quello dell’alta società parigina inizi 900 e la pungente Colette intrattiene brillanti conversazioni in un salotto di amiche, tra brocche dorate, tazzine da tè decorate a mano, porcellane e cristalli. Conversano e sorseggiano alle ore cinque, in un rituale british ma irresistibile anche per i francesi, l’atmosfera è intima e ogni dettaglio è un invito all’eleganza.

Ma come ci si veste ad un Tea party?

 
Con il vintage non si sbaglia mai, rispolverate delle camicie in pizzo color avorio, con bottoni madreperla, fuori dai bauli in legno della nonna. Sì ai colori pastello che ben si sposano con le decorazioni delle tazzine e dei servizi in porcellana, e perché no, oggi anche ai deliziosi Macaroon, i dolcetti creati per Caterina de’ Medici, oggi in vendita nelle pasticcerie più famose e alla moda di Ladurée.

Chic con la giacca diventato capo icona della maison: la giacca Chanel.
Copiata da tutti gli stilisti, nasce come capo destrutturato, senza fodera e rigorosamente in tweed, tessuto scoperto in terra scozzese da Coco dopo un viaggio fatto col Duca di Westminster.

Unico consiglio da galateo alle inesperte: il mignolo! Vi prego non verso l’alto.

Schermata 2013-10-06 alle 15.36.41

 

Ecco i capi nel dettaglio  e prezzi:

 

Schermata 2013-10-06 alle 15.36.12

 

20090821220916!Chéri_-_film
Michelle Pfeiffer nel film “Chéri”
marie-helene arnaud
Marie-Helene Arnaud
130100304-f5a0eae1-ea42-4e61-8c9e-a29b03e8c9bd
Stella Tennant
125957894-d0241c2e-15ad-41d3-ad5d-298f5f409d7c
la mitica giacca Chanel

 

Miriam De Nicolo’

Art & Fashion editor

 





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto