La foresta transgenica di Leitmotiv

La foresta transgenica di Leitmotiv

Una foresta transgenica e richiami a un mondo fantastico per la passerella di Leitmotiv


Una foresta transgenica e richiami a un mondo fantastico per la passerella di Leitmotiv

Un mondo fantastico è apparso sulla passerella di Leitmotiv, un incontro tra mare e terra, cactus dell’Arizona, conchiglie dei profondi abissi, stelle marine e gorilla sulla spiaggia.

Personaggi di un mondo fantastico, dove il protagonista assoluto è il colore in chiave pop.

1 2

Una foresta transgenica quella del duo di Leitmotiv (Fabio Sasso e Juan Caro), in cui si alterna il naturale con l’artificiale.

Una scenografia voluta (poiché si accosta perfettamente con gli splendidi abiti della collezione), che è in realtà una vera e propria installazione d’arte creata dall’atelier Wandschappen, complici d’aver ricreato un mondo vegetale con feltri, nylon e scuba, stravolgendo le dimensioni reali in enormi e ingombranti cactus e macro fiori psichedelici.

Protagonisti i colori ma anche i tessuti preziosi, come i corpetti che adornavano alcuni abiti, e poi ancora, stampe fiorate, tagli sartoriali strategici e tessuti impalpabili che si posavano come leggere farfalle sulle lunghe gambe delle modelle.

“Ogni elemento animale o vegetale ha un valore simbolico, – dichiarano gli stilisti – il ricamo della farfallina che si posa sulla pianta grassa, auspica un tocco di delicatezza, laddove il dolore si può toccare con mano. Al tempo stesso, in un mondo di fili spinati, gli aculei del cactus sono le uniche spine accettabili”.

Laura Gagliano

3 copertina

 

 

 





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto