Giorgio Armani, il tocco di classe della Milano Moda Uomo

Giorgio Armani, il tocco di classe della Milano Moda Uomo

La collezione primavera – estate 2016 firmata Giorgio Armani si gioca sulla raffinata semplicità maschile, sui toni dell’azzurro e su tessuti morbidi


Giorgio Armani ha dato l’ennesima prova di essere il ‘Re‘: alla Milano Moda Uomo andata in scena dal 20 al 23 giugno, ha presentato una collezione primavera – estate 2016 incentrata sulla raffinatezza ed eleganza.

Di primo impatto si può definire una collezione semplice e dall’anima rassicurante, soprattutto per coloro che fanno della moda classica un proprio caposaldo; non esistono stravaganze né sbavature di stile o colore, ma il tutto è incentrato sulla volontà di trasmettere l’idea che la prossima primavera – estate sarà tutta dedicata alla comodità, morbidezza, freschezza.

Gli abiti cadono sul corpo senza costringerlo, le giacche si aprono senza eccedere in volume e il lino, tessuto must dell’estate, si alterna alle giacce di pelle doppiopetto, giubbini lavorati, bomber in tessuto tecnico. Anche i materiali crispy vengono inseriti in questa collezione, per creare una sorta di movimento in un look che rischierebbe di apparire statico, così come il movimento è dato dalle geometrie ricavate sull’intera maglieria e sulle camicie lasciate talvolta fuori dal pantalone.

La sobrietà della collezione primavera – estate 2016 è data anche dalle lunghezze standard, con qualche eccezione per i modelli di pantalone che finiscono al polpaccio. Il tutto è giocato sui toni dell’azzurro che sfiora diverse sfumature, dal celeste all’azzurro polveroso, dal ceruleo al blu profondo con picchi color ghiaccio e lilla.

La pelle viene ripresa sui sabot che si alternano alle stringate e derby con suola alta, mentre gli zaini in suede, pochette in coccodrillo e borse a mano diventano quel tocco in più che non guasta il look.

Alessandra Paschetto

a1

a2

a4

a5

a3

(foto: milanomodauomo.it)





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto