Gaia Trussardi veste la Coca Cola

Gaia Trussardi veste la Coca Cola

Il direttore creativo della maison bergamasca veste oggi l’iconica bottiglietta rossa Coca Cola per i cento anni dalla sua creazione


Gaia Trussardi celebra i cent’anni di Coca Cola rivestendo le iconiche lattine e bottigliette.

Il direttore creativo della maison italiana fondata dal nonno Dante e portata avanti dal papà Nicola, ha deciso di celebrare a suo modo la bevanda più famosa al mondo creando una limited edition in acquisto esclusivo presso Expo, Trussardi Scala e la regione Sicilia. Il levriero, icona del brand Trussardi, non manca su alcune delle lattine disegnate appositamente per dare più enfasi all’unione fra Trussardi e Coca Cola: come ha riferito la stessa Gaia Trussardi “l’anima del levriero non è da sottovalutare” in quanto potrebbe essere considerato come l’anello di congiunzione fra la tradizione e la creatività che hanno dato vita ad un’eleganza nuova, moderna, fresca.

ElegantlyCool è il nome del progetto costituito da tre lattine personalizzate: su due di esse vi è impresso il levriero stilizzato in chiave pop dai colori rosso Coca Cola, viola, verde acido e ciliegia su base argentata; in contrasto con queste vi sono le lattine dorate con la stampa lizard, altro elemento tipico e ricorrente nelle collezioni del brand bergamasco.

L’unione fra Trussardi e il colosso Coca Cola non sancisce una semplice unione per celebrare l’anniversario della bevanda, ma segna anche un importante incontro fra Coca Cola e un brand di moda che per la prima volta veste le iconiche bottigliette. Gaia Trussardi, che inizialmente pensava le fossero stati imposti dei paletti entro cui stare per ricreare il look Coca Cola, si è detta estasiata dall’idea di aver potuto invece dare sfoggio alla propria vena creativa, grazie anche al suo rispetto per la tradizione Coca Cola che comunque non doveva venire meno.

coca

Gli esemplari di bottigliette e lattine rivestite sono 180 milioni e ad esse è stato affiancato un contest dall’hashtag #ElegantlyCool, con il quale verrà chiesto ai partecipanti di interpretare a loro modo il senso dello slogan, concorrendo dunque ad un premio finale.

Alessandra Paschetto

22

coca1





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto