Emma Watson, un topless drammatico

Emma Watson, un topless drammatico

Emma Watson, un topless drammatico


Anche i giovani attori che interpretano film per un pubblico giovane, arrivano prima o poi a crescere.
Abbandonate le vocine alla Chip&Dale, le forme del viso arrotondate e il sorriso smaliziato da pargoli indifesi, si riscoprono di anno in anno essere diventati adulti.

I bambini più inseguiti e seguiti nella loro trasformazione da questo punto di vista, sono i protagonisti di Harry Potter, saga fortunata che ha reso celebre Emma Watson nei panni di Hermione, la maghetta so-tutto-io che ora si ritrova a recitare in un film drammatico, nel ruolo di una figlia molestata dal padre.

In Regression di Alejandro Amenábar infatti, regista di una perla come The Others, Emma Watson apparirà più matura, determinata e pronta a mostrarsi in un topless che mai ci saremmo aspettati. Alcuni critici, alla prima del film nelle sale ad agosto, hanno ritenuto la scena inutile ed inefficace, ma come sempre sarà il pubblico a darne l’ultima ardua sentenza.
Non sarà un topless a sfondo sensuale e sessuale, ma volto a proporre una situazione drammatica come la molestia sessuale.

Nella pellicola saranno presenti anche nomi importanti come Meryl Streep e Ethan Hawke, quest’ultimo nei panni di un detective che, insieme ad uno psicologo, cercheranno di dare una svolta al caso.

Schermata 2015-01-06 alle 01.02.36

 

 

Alessandra Paschetto





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto