Cara Delevingne confessa: “Odio il mio corpo, addio passerelle”

Cara Delevingne confessa: “Odio il mio corpo, addio passerelle”

La top model londinese sarebbe pronta a lasciare le passerelle per porre fine ad un malessere fisico e mentale nato dai troppi impegni e dai lati oscuri del suo lavoro


A chi dice che le modelle siano sempre in armonia con se stesse grazie alla loro forma fisica invidiabile e quel sex appeal che le insegue ovunque, risponde per le rime Cara Delevingne, che nonostante la giovane età sa bene cosa significa essere una top model di fama mondiale.

A soli ventitré anni vanta di essere stata decretata novella Kate Moss, nonché essere una super top strapagata che guadagnarebbe circa diecimila euro al giorno arrivando a presenziare quasi cinquanta sfilate a Fashion Week; è diventata la musa di Chanel – o meglio, di kaiser Karl, nonché punto di riferimento per aspiranti modelle. In pochissimo tempo è arrivata laddove altre, sebbene avessero investito tanto in gavetta, non sono mai giunte e si dice che il segreto stia nella sua caparbietà e carattere molto esuberante.

Da qualche tempo a questa parte si sta godendo l’apice del successo, ma nonostante il clamore e l’essere voluta da tutti, Cara Delevingne non sembra essere così soddisfatta del suo lavoro. Ecco perché la dichiarazione uscita proprio dalle sue labbra è assolutamente inaspettata e butta il mondo della moda nello sconforto: la top londinese sarebbe pronta a dire addio alle passerelle per darsi alla recitazione – dopo essere già apparsa in alcune pellicole come Paper towns, riadattamento cinematografico del romanzo omonimo di John Greene, e alla musica.

Il perché del ritiro lo spiega da sola, senza mandarlo a dire né celarsi dietro qualche scusa che farebbe acqua ovunque: la moda per lei non è mai stata solo un cumulo di successi, sorrisi e soddisfazioni personali, tanto da essere arrivata ad odiarsi, a detestare il suo corpo, a rifiutarsi. Insomma, la vita sotto i riflettori non è mai stata una semplice passeggiata di salute come invece potrebbe pensare qualsiasi persona non faccia parte di quel mondo così patinato, a tratti isterico ma affascinante, che oggi detta cos’è in ma che domani sarà già out. L’escalation di certo non poteva essere evitata: Cara Delevigne stessa ha affermato che se si arriva ad odiare se stesse, si crea un circolo vizioso tale da peggiorare solo le cose, nonché la propria immagine.

insta

La modella ha anche aggiunto che a causa dei troppi impegni si sente cresciuta troppo in fretta, quasi invecchiata nonostante sia nel fiore dei propri anni, perché iniziare da piccola non fa altro che accelerare il processo, soprattutto alla luce del fatto che agli inizi bisogna accettare tutto, anche le pose sexy che non coincilerebbero troppo con l’età anagrafica. Il suo stato di malessere è stato poi esasperato dall’agenda fitta di impegni, i quali addirittura le avrebbero provocato una fastidiosa psoriasi difficile da gestire ed accettare, che per lavoro ha dovuto semplicemente coprire con fondotinta e trucchi appositi anziché con una buona cura. Oltre al danno pure la beffa, considerando che i truccatori non l’hanno aiutata a sentire meno il peso del disturbo, arrivando addirittura ad usare i guanti per non toccarla come se avesse avuto la lebbra, spiega la stessa modella.

Dopo anni di silenzi e di sorrisi finti per progredire con la propria carriera, ha deciso di porre fine a tutte le falsità che le hanno solo provocato più fastidi che altro; a farla sentire bene comunque ci pensa l’amore che la lega alla cantante St Vincent, amore del quale, ha spiegato, non è assolutamente una fase transitoria come i maligni invece sostenevano.

Attendiamo quindi gli sviluppi della scelta di Cara Delevingne, per sapere se dal prossimo anno potremo ammirarla solo su un mega schermo o sulla copertina di un suo imminente album.

Alessandra Paschetto

insta

(tutte le foto: profilo ufficiale Instagram Cara Delevingne)





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto