The Bridge a Pitti Uomo

The Bridge a Pitti Uomo

Da Pitti Uomo, la nuova collezione di The Bridge, il re dei viaggi e della pelletteria


THE BRIDGE
Dalla Russia con amore

Pensate per i lunghi viaggi, in cui comodità ed eleganza sono irrinunciabili, anche la nuova collezione autunno/inverno 2015/16 di The Bridge, ci stupisce con una grande novità presentata a Pitti Uomo. Pelli ammorbidite, così come il cuoio, per rendere il tocco più piacevole e la gestibilità dell’accessorio più semplice.

La nuova collezione uomo si spinge fino alle steppe asiatiche, uomini in divisa, uomini a cavallo, volutamente dark e misteriosi, eroi romantici dei grandi romanzi russi, queste le personalità a cui The Bridge si ispira.

La sfida è sempre quella di portare tutto con sé, scopo ormai non solo prettamente femminile, ma necessario anche all’uomo, costretto ai suoi lunghi viaggi di lavoro, è qui che risiede la necessità e arriva la risposta del noto brand: una borsa capiente, capace di contenere tutto il nécessaire, ricordi compresi.

 

1
la collezione The Bridge

 

Zaini, tracolle, borsoni, a Pitti Uomo The Bridge sfila i suoi classici ammorbidendo i pellami e alleggerendo il cuoio, bottalato per una texture più soffice e vellutata.
Dettagli ricercati ed essenziali, come le  fibbie con chiusura a chiave dal sapore vintage, stringhe e coulisse, cuciture artigianali a vista dal sapore selleria. Le metallerie, le chiusure, i ganci sono in oro caldo spazzolato per aggiungere un tocco contemporaneo e fashion al design. Le fodere interne delle borse sono in jacquard stile regimental; i colori, discreti e decisi, prediligono il gunmetal con il caldo muschio, il sofisticato burgundy oltre al classico marrone.

 

3
The Bridge
2
The Bridge

 

Il mondo The Bridge viene quindi reinterpretato con canoni estetici ancora più maschili e vigorosi, un’eleganza esperta e vissuta, per un uomo che guarda oltre le mode e si spinge all’essenza della classe. Un uomo d’altri tempi, come ricorda il nuovo direttore creativo Eduardo Wongvalle:

Sono stato sempre attratto dal mondo dell’uniforme perché richiama un’atmosfera di altri tempi, ricordi di vecchi film d’autore, di tradizioni e rigore…ho mescolato però questo tema con un design molto attuale per accessori diventati ormai iconici in The Bridge quali lo zaino, per esempio, in quanto anche l’uomo di oggi ha bisogno di un contenitore che viaggi con se
e possibilmente non ostacoli i suoi spostamenti a piedi o su due ruote

 

foto e testo di Miriam De Nicolo’

Art & Fashion editor

 

4
collezione donna
5
la chiusura a chiave
6
The Bridge a Pitti Uomo




COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto