Baciate dal sole, ma con moderazione

Baciate dal sole, ma con moderazione

Ad estate avviata è bene ricordarsi che con il sole non si scherza, ecco quindi alcuni consigli su come farsi coccolare senza brutte sorprese


L’estate oramai è avviata, il sole splende tutti i giorni e le temperature sono così roventi da non lasciare scampo: l’idea di mettersi in costume appena si può è comune a tanti, ma l’esposizione al sole non sempre perdona se non tenuta sotto controllo.

Per evitare brutte sorprese e per lasciarsi coccolare in piena tranquillità dai raggi solari, è bene tenere a mente alcuni punti importanti come i seguenti che vi elenchiamo.

Innanzitutto mai usare i prodotti solari aperti l’estate passata, in quanto potrebbero essere molto probabilmente scaduti e quindi diventare nocivi, perdere ogni capacità protettiva e causare allergie. Per capire se i prodotti sono oramai da buttare, controllare il simbolo posto sulle confezioni che contiene un numero preciso, ovvero il numero dei mesi di durata efficace del prodotto, nonché l’odore.

Scegliere il prodotto solare in base al proprio fototipo, che è diverso per tutti i tipi di pelle ed addirittura fra uomo e donna, di cui si può calcolare la capacità protettiva dividendo il fattore protettivo per 1. Esistono diversi tipi di solari anche in base alla parte del corpo interessata, per esempio per il viso si può usare una crema o fondotinta solare e per il corpo una mousse, così come uno stick per labbra e contorno occhi.

Non incaponitevi sul volere per forza una tintarella da copertina, specie se avete la pelle molto chiara: oltre a non riuscire a raggiungere il risultato sperato, rischiate di imbattervi in malattie della pelle o invecchiamenti cutanei. Abbronzarsi non deve diventare l’unico scopo di una vacanza e anche solo un leggero color caffelatte vi renderà bellissime.

Anche i vestiti possono proteggervi, sebbene possano tenere veramente molto caldo, come i jeans che hanno un indice di protezione pari a 1500, capi in seta 160 e biancheria bianca fino a 10. I capi tecnici sono i migliori perché hanno un indice protettivo di 100.

Alessandra Paschetto





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto