Vanessa Incontrada, Sabrina Ferilli ribatte: “Sapessi quello che hanno pubblicato su di me!”

Vanessa Incontrada, Sabrina Ferilli ribatte: “Sapessi quello che hanno pubblicato su di me!”

Il bodyshaming è nuovamente sulle copertine dei giornali, in particolare su Vanity Fair dove Vanessa Incontrada parla ancora degli insulti ricevuti sul suo corpo. Interviene sull’argomento anche Sabrina Ferilli, secondo cui è troppo lo spazio dato alla questione che va avanti da oltre due mesi e che mette in secondo piano le capacità ed i successi lavorativi dell’Incontrada.


Lo sappiamo che Sabrina Ferilli è genuina in tutto e per tutto. Proprio per questa sua qualità però sta subendo qualche attacco dai fan di Vanessa Incontrada. Come mai? Facciamo un piccolo passo indietro. Due mesi fa il settimanale Nuovo, pubblicava delle foto della showgirl spagnola paparazzata mentre si trovava al mare a Barcellona. Lo “scandalo” fu proprio la scelta delle foto che non valorizzavano in alcun modo il fisico di Vanessa ma, anzi, ne sottolineavano le forme generose negativamente. Di qui un polverone di accuse di bodyshaming nel confronti dell’Incontrada che, ancora una volta, veniva colpita da commenti al vetriolo sul suo corpo. Per fortuna Vanessa oramai non si fa più toccare da ciò come accadde anni fa, incinta di suo figlio Isal, che preferì non farsi fotografare nei 9 mesi di gravidanza.


Leggi anche: Anticipazioni Il Capitano Maria: stasera su Rai1 la fiction con Vanessa Incontrada

L’argomento però non cessa di essere materia di conversazione in ogni intervista da lei rilasciata, tanto che nell’ultima copertina su Vanity Fair, il titolo è Vanessa Incontrada Sei Bellissima – Glielo gridano dalle piazze, alla faccia delle critiche. Insomma, nel cercare di sensibilizzare l’opionione pubblica che non tutte le donne devono avere una taglia 44 massimo, si passa a dover sempre sottolineare che Vanessa è bella così. Facendo passare in secondo piano tutto il suo lavoro da attrice e conduttrice.

Sabrina Ferilli su Vanessa Incontrada: “Meglio fare una copertina in meno e raccontare che lavoro sta facendo”

A sottolineare questa sovraesposizione sull’argomento è stato uno dei giudici di Tu sì que vales, Sabrina Ferilli. Senza troppi fronzoli spiega che per anni anche su di lei hanno scritto e detto migliaia di cose. Ma il vero mantra per andar avanti è fregarsene.


Potrebbe interessarti: Il Capitano Maria la fiction con Vanessa Incontrada: anticipazioni stasera 21 maggio 2018

Ti posterei quello che hanno pubblicato su di me! E che didascalie sotto. Poi noi che siamo esposte su tante cose, ti lascio immaginare che occhi obiettivi abbiamo di fronte! Uhh! Ma ho sempre pensato che non me ne fregava niente e devo dire che ho lasciato queste cose nell’ambito del faceto. Non credo vada scomodato chissà che problema sociale o civile. Per noi personaggi pubblici è così. Se ti fotografano in una spiaggia poco puoi fare, se non affidarti al tatto di chi pubblica.

Alcuni hanno visto nelle parole di Sabrina una critica al lavoro della Incontrada. In realtà lo scopo della Ferilli è far capire che è meglio concentrarsi sul quel che fa invece di quel che è.

Chi ha criticato l’attrice? Critico questo modo di raccontare tutto ed il contrario di tutto che porta ad un corto circuito insopportabile! Probabilmente s’è rotta le balle anche lei di essere messa in mezzo a sta storia che non ha più senso! Dura da secoli! E’ che uno ad un certo punto da donna matura deve pure capire che ste storie non hanno più senso… e magari fare una copertina in meno e raccontare che lavoro sta facendo! Visto che meritatamente lavora tanto! Dai su!Ma basta!