Valentina Vignali: “Anche stavolta ho vinto io contro il cancro”

  • Laureata in Scienze Politiche
  • Autrice premiata agli Italian Mission Award
20/12/2022

Valentina Vignali: “Anche stavolta ho vinto io contro il cancro”

La giocatrice di basket Valentina Vignali, mostra ai suoi due milioni di followers la sua giornata di controlli periodici a seguito del cancro alla tiroide che l’ha colpita nel 2012.

Dieci anni. Tanti sono passati dalla prima volta che alla cestista Valentina Vignali è stato diagnosticato un cancro alla tiroide. All’epoca Valentina era poco più che ventenne ed un’ex corteggiatrice di Uomini e Donne quando sul trono sedeva Francesco Monte. Peccato che l’interesse di Monte nei suoi confronti si sia piano piano spento di fronte a quello sempre maggiore per Teresanna Pugliese. La Vignali all’epoca si sottopose ad un’operazione d’urgenza oltre a cicli di radioterapia che oggi la portano ad effettuare dei controlli molto frequenti in quanto i medici le hanno trovato delle metastasi ai linfonodi. Per tale motivo deve sottoporsi ad ecografie e prelievi per l’esame del sangue.

Valentina Vignali: “Non ho paura e vivo la mia vita all’ennesima potenza”

Proprio questo weekend Valentina ha fatto un video-riassunto della sua giornata passata nel polo oncologico dell’ospedale di Pisa per verificare l’andamento della malattia. Tutto ciò, ha spiegato, a causa delle metastasi che sono un fenomeno per cui le cellule del tumore si spostano dal punto originale di formazione e migrano da un’altra parte, formando un tumore secondario.

Mentre effettua l’ecografia, la dottoressa conferma la stabilità del tumore che potrebbe anche rimanere così per tutta la vita. Inoltre non è consigliabile operare per toglierlo in quanto la zona in cui sono ubicate – il collo – è molto delicata e potrebbero esserci complicanze dovute ad una eventuale operazione. La gioia della Vignali è smisurata quasi da sopportare gli odiati prelievi. A conclusione di questa bellissima giornata ha voluto scrivere cosa significa essere in balìa del cancro.

C’è una costante in questi 10 anni di malattia che non mi abbandona, è sempre la stessa domanda che mi fanno: “Ma tu non hai paura?” No. Non ho paura di qualcosa che non posso controllare. Il cancro fa come gli pare, decide lui, posso avere paura di qualcosa che si affida completamente al caso? Posso combattere ma non avere paura.

Quello che ho sempre cercato di fare è avere il massimo rispetto del mio corpo e della mia vita, con l’alimentazione, lo sport e tutto ciò che di buono posso fare per il resto sarà il caso a decidere come devono andare le cose.

Per questo io intanto vivo alla velocità della luce e faccio tutto quello che voglio fare. Sempre. Anche dalle cose brutte si impara e io qui ho imparato che non sempre c’è una seconda possibilità, quindi se mi sveglio che voglio vedere un posto dall’altra parte del mondo prendo un aereo, se voglio qualcuno glielo dico, se mi va di fare un regalo senza motivo lo compro, se penso qualcosa te lo urlo. Vivo, amo, respiro e mi inc**zo all’ennesima potenza. Ed è bellissimo.

Anche per oggi – e speriamo per sempre – Valentina 1, cancro 0.

Programmazione TV
Lo sapevi che...