Christian Vieri: “le mie bimbe, mi hanno insegnato la pazienza”

Christian Vieri: “le mie bimbe, mi hanno insegnato la pazienza”

Intervistato dal Corriere della Sera, Christian Vieri ricorda i tempi passati ma senza malinconia e parla della sua nuova veste di marito e papà. Una vera e proprio svolta della sua vita grazie a Costanza “Coco” Caracciolo.


In una intervista al Corriere della Sera, Christian “Bobo” Vieri racconta della sua vita da calciatore, prima, e di papà, oggi. Un bel salto considerando la sua fama di sciupafemmine indiscusso. Mentre ora vive a Miami Beach accanto all’ex velina e sua moglie da ben 3 anni, Costanza Caracciolo. O Coco come la chiama affettuosamente lui. Centravanti per molte delle squadre più importanti del campionato di serie A (Juve, Lazio, Inter, Milan) oggi è un fan del padel come molti altri calciatori, Francesco Totti e Cristiano Ronaldo per citarne alcuni. L’assioma padel ed ex calciatori ce la spiega direttamente lui:

Il tennis richiede tecnica, il padel no. Noi calciatori che abbiamo corso per vent’anni, appena smettiamo mettiamo su peso. Jogging? Per carità. Palestra? Che noia. Il padel, invece, è una sfida che ci prende la testa. Ti diverti e sudi.

Christian Vieri: “Con Coco è successo tutto senza sforzo, senza pensare”

Ma il campo in cui ha fatto maggiori progressi è quello sentimentale e privato. Lui che a 44 anni chiudeva l’ennesima storia con un nulla di fatto e di “mettere la testa a posto” proprio non gli andava. Poi è arrivata Costanza con la quale Christian ha iniziato a costruire una famiglia con una semplicità che a tratti lo spaventa. Soprattutto da questa storia ha imparato la pazienza grazie alle due piccole donne della sua vita: le figlie Stella, 4 anni ed Isabel, appena 2.

Christian Vieri: Stella e Isabel, le nostre bimbe, mi hanno insegnato la pazienza. Mai stato paziente un secondo in vita mia. Ma con Coco sono cambiato. Ero appena uscito da un’altra relazione, abitavo a Miami, mi sono detto: Bobo hai 44 anni, stai da solo, divertiti un po’, vai a vivere con due o tre amiche. Costanza la conoscevo da anni, non era mai successo niente, poi comincia un gioco: io do il voto alle foto che lei posta su Instagram. Voti alti. Clic.

Intervistatrice: Come si è reso conto che Costanza sarebbe stata la madre dei suoi figli?
CV: Molto semplice: prima non ero pronto. Con Coco è successo tutto senza sforzo, senza pensare. Ci siamo trovati e dopo tre mesi abbiamo deciso di fare un figlio. Cinque anni più tardi, eccoci qui.

I: Quando arriverà il maschietto con cui parlare di calcio?
CV: Io sono a posto. Credo che anche alla Coco vada bene così.