Chiara Ferragni e Fedez: polemiche per un video poco da genitori e molto da influencer

  • Laureata in Scienze Politiche
  • Autrice premiata agli Italian Mission Award

Chiara Ferragni e Fedez: polemiche per un video poco da genitori e molto da influencer

Bene o male purchè se ne parli. Forse è anche questo il motto dei Ferragnez, ovvero della coppia più social di sempre Chiara Ferragni e Fedez. Purtroppo è abbastanza logico che di mezzo ci vadano anche i piccoli di casa, com’è accaduto nell’ultimo video postato dalla Ferragni.

Continuano le polemiche sulla gestione dei piccoli di casa da parte di Chiara Ferragni e Fedez. Ancora una volta l’influencer e il rapper sono finiti nell’occhio del ciclone per un video postato su Instagram con i loro due figli, Leone e Vittoria. Stavolta però non c’è di mezzo alcun personaggio famoso, bensì sono stati i followers a ribellarsi in tutela dei minori. Tempo fa era stata Selvaggia Lucarelli, giudice di Ballando con le Stelle, ad attaccare la Ferragni per aver pubblicato uno scatto con Leone in un momento intimo di complicità madre-figlio. Tanto che era intervenuta anche la psicoanalista e psichiatra dell’età evolutiva Adelia Lucattini, sottolineando come questa mancanza di muro tra vita reale e vita sociale, sul lungo periodo, poteva portare il bambino a mettere in dubbio la veridicità della bontà dei genitori.

Chiara Ferragni e Fedez “Fai un sorriso poi…”

Stavolta a destare un putiferio di polemiche – e relativa valanga di accuse da parte di Selvaggia Lucarelli – è stato un minivideo dove c’è Leone intento a disegnare. Accanto a lui, la tata che, per aiutare mamma Chiara a farsi guardare un istante mentre lo riprendeva da dietro il telefonino, gli dice:

Solo un minuto Leo. Fai un sorriso poi hai finito e puoi continuare a disegnare.

Il video poi è stato rimosso e ripostato senza audio dopo che oramai la frittata è stata fatta. A riassumere le polemiche, la visione della Lucarelli.

Su questo video ho poco da dire e molto da ribadire. Qui non c’è una genitore che chiede a un figlio un sorriso forzato per tenersi un ricordo, ma un genitore che con la collaborazione di una tata chiede l’attenzione del figlio per creare un contenuto appetibile (la Ferragni ha poi cancellato il video e ripubblicato senza audio). Mi direte: ok, è solo un minuto, poi il bambino riprende a disegnare. No. Fatevi due conti su quanti contenuti al mese con i figli vengono pubblicati (quelli selezionati, poi ci sono quelli scartati) e avrete una panoramica inquietante su quante pause da disegni e capricci si dovranno prendere questi bambini per far girare i social di mamma e papà. A loro totale o parziale insaputa, ovviamente. E con una sovraesposizione con cui dovranno fare i conti senza ritorno e senza aver mai potuto dire “non mi va”.

Vedremo come risponderanno i Ferragnez a questa nuova critica come genitori.

Programmazione TV
Lo sapevi che...