Bianca Atzei rompe il silenzio e svela: “Ho rischiato una gravidanza prematura”

  • Laureata in Scienze Politiche
  • Autrice premiata agli Italian Mission Award
23/12/2022

Bianca Atzei rompe il silenzio e svela: “Ho rischiato una gravidanza prematura”

Bianca Atzei sta riprendendosi di un’infezione che la tiene in ospedale da una settimana. Per rassicurare i followers, ha fatto un video su Instagram dove ha spiegato le sue – e di Noa Alexander – condizioni di salute.

La gravidanza di Bianca Atzei si sta rivelando più delicata di quanto non si pensi. La cantante è entrata nell’ultimo mese di gestazione ma sembra che in questa settimana ci siano state delle complicazioni. Per Bianca l’arrivo di un figlio, un maschietto che si chiamerà Noa Alexander, è frutto di tanti passi fatti assieme al compagno, l’inviato de Le Iene, Stefano Corti. Infatti, i due hanno provato ad avere un figlio da già tre anni fa ma ci fu una interruzione spontanea della gravidanza. Da questo episodio non si sono lasciati abbattere ed hanno provato con esami, punture, prelievi e, a un passo dall’arrendersi, è giunto il miracolo.E’ proprio su tale miracolo che ruota il monologo di Bianca a Le Iene di qualche giorno fa, in cui spiegava come si sentisse grata per il momento che sta vivendo e l’importante opportunità avuta.

Da allora però i profili social della Atzei sono diventati improvvisamente silenziosi tanto da preoccupare i followers sulle condizioni di salute di mamma e figlio. A far tirare un sospiro di sollievo ci ha pensato Stefano, che attraverso i social, ha raccontato che Bianca ha avuto problemi di salute oltre a una polmonite in atto. Anche se in fase di ripresa, è ancora ricoverata presso l’ospedale Mangiagalli.

Bianca Atzei rivela:”Ho passato giorni complicati, con esiti sempre in peggioramento per colpa di un’infezione”

Sollecitata dal fioccare di messaggi preoccupati, ieri ha preso la parola su Instagram la diretta interessata, Bianca, per ringraziare dell’affetto ricevuto che non la fa sentire sola un instante ed aggiornare i followers.

Volevo aggiornarvi: sto meglio il mio bimbo è sempre stato monitorato. […] Ho passato giorni complicati, con esiti sempre in peggioramento per colpa di un’infezione. Ho rischiato di dover partorire e fare le trasfusioni. Sono stata fortunata e sono stata nelle mani di grandi dottori che, oltre ad aver usato la loro professionalità, hanno messo il cuore. Hanno curato subito l’infezione e dopo qualche giorno si è ristabilito tutto. Grazie. Non vedo l’ora di tenere in braccio Noa Alexander e sono sicura che passerà tutta questa paura che ho provato.

Non sono stati giorni facili per la trentacinquenne milanese colpita da un’infezione che l’ha molto debilitata e per cui è necessario si fermi ancora qualche giorno in ospedale. D’altronde la stessa Atzei a luglio aveva pubblicato la dedica

Ti abbiamo desiderato/a più di ogni altra cosa al mondo.

Stavolta manca davvero pochissimo. Incrociamo le dita.

Programmazione TV
Lo sapevi che...