Windows RT: i tablet dicono addio al SO di Microsoft

Windows RT: i tablet dicono addio al SO di Microsoft

Microsoft decide di tagliare Windows RT a causa dei 900 milioni di dollari di passivo causati dalle piattaforme rimaste invendute


“Avremo due sole piattaforme, non avremo più tre sistemi diversi”: le dichiarazioni di Julie Larson Green, Executive Vice-President del Devices and Studios group di Microsoft, non lasciano adito a dubbi e danno la conferma definitiva dell’abbandono del sistema operativo Windows RT. “Windows RT è stato il nostro tentativo di creare un’esperienza contigua tra dispositivi, ma non ha dato i frutti sperati”, ha aggiunto la Green.

I possessori di device che montano Windows RT con ogni probabilità dovranno abbandonare la piattaforma di Microsoft entro un anno e sperare che il loro dispositivo sia compatibile con Windows Phone 8, sistema operativo destinato a sostituire RT nel mercato dei tablet. Windows RT nacque nel 2011 come punto d’incontro tra Windows 8 e Windows Phone e i primi problemi si manifestarono fin da subito, dato che il sistema operativo non offriva alcuna compatibilità con le applicazioni sviluppate per ambienti desktop e Phone e poteva contare esclusivamente su software progettato ad hoc.

Come sottolineato da Larson-Green nell’ambito di un seminario Ubs, la ragione principale dell’abbadono di Windows RT da parte di Microsoft è da ricercarsi nel passivo di 900 milioni di dollari causato dai SO rimasti invenduti. Sebbene manchi ancora l’annuncio ufficiale da parte del colosso di Redmond, il taglio di RT è soltanto una questione di tempo.

(St.S.)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto