Viola Come il Mare, Can Yaman confessa: “Dentro di me c’è sempre stato”

Viola Come il Mare, Can Yaman confessa: “Dentro di me c’è sempre stato”

Can Yaman rivela di aver raggiunto un importante obiettivo della sua carriera grazie a Viola Come il Mare. Ecco di cosa parla l’attore…

Can Yaman sta per tornare sul piccolo schermo con Viola Come il Mare, la fiction Mediaset in cui lo vedremo al fianco di Francesca Chillemi, in onda su Canale5 da venerdì 30 settembre 2022. Nelle numerose interviste sulla serie, l’attore turco si è lasciato andare a una confessione molto importante per la sua carriera e che ha reso orgogliosi tutti i suoi fan. Vediamo insieme di cosa si tratta…

Can Yaman confessa di aver realizzato un suo sogno grazie a Viola Come il Mare

In questi ultimi giorni gran parte dell’attenzione del pubblico italiano è concentrata sull’imminente debutto della fiction Mediaset che vedrà protagonisti Can Yaman e Francesca Chillemi, Viola Come il Mare. Per l’attore turco in particolar modo, il progetto si è rivelato un traguardo importante per la sua carriera, al punto dichiarare in più occasioni di sentirsi come se la serie fosse per lui un figlio appena nato.

Per Can Yaman, infatti, Viola Come il Mare rappresenta il raggiungimento di più obiettivi, come ad esempio l’aver recitato per la prima volta e con successo interamente in una lingua straniera. In alcune delle sue più recenti interviste, però, l’attore ha confessato un altro motivo per cui la fiction Mediaset si è rivelata importante per la sua carriera:

Io ho voluto sempre recitare un poliziotto. Per me questo carattere, questo personaggio dentro di me c’è sempre stato“.

Ebbene sì. Pare che Can Yaman abbia sempre desiderato mettersi alla prova con un ruolo come questo e Viola Come il Mare gli ha dato la possibilità di interpretare l’ispettore-capo Francesco Demir: il tanto affascinante quanto arrogante poliziotto, che stringerà un intenso legame – lavorativo e non – con la protagonista Viola Vitale (Francesca Chillemi).

Programmazione TV
Lo sapevi che...