Victoria Cabello e le star di Hollywood: chi ha baciato con la lingua e chi è stato il più deludente

Victoria Cabello e le star di Hollywood: chi ha baciato con la lingua e chi è stato il più deludente

La conduttrice italo inglese, nel corso della sua carriera ha incontrato e intervistato le più famose star di Hollywood. Se qualcuna l’ha profondamente conquistata, qualcun altro, insospettabile, si è rivelato un enorme delusione.


Victoria Cabello, vincitrice dell’ultima edizione di Pechino Express, non si vedeva da tempo in tv. La sua carriera, tuttavia, è stata incredibilmente densa di palcoscenici importanti e interviste con i personaggi più famosi del cinema internazionale. In una lunga intervista al Corriere della Sera, la conduttrice 47enne ha ricordato alcuni di questi incontri ‘stellati’, svelando anche qual è stato il più deludente. Ed è un nome inaspettato.

Ne ha fatte di follie, Victoria. Alla Mostra del Cinema di Venezia ha ‘sposato’ George Clooney in un servizio de Le Iene. John Travolta, invece, in onore di Pulp Fiction, le ha fatto un massaggio ai piedi. Era il 2006 e la showgirl, con Giorgio Panariello e Ilary Blasi, presentava il Festival di Sanremo. “Mentre faccio la pedicure per preparare la gag mi si stacca completamente l’unghia. Ottimo. Ci pensa la mia truccatrice e me la risistema con l’Attak: per tutto il tempo dell’intervista avevo il terrore che si staccasse. Spero almeno che lui non abbia preso una micosi alla mano”.

Un altro momento memorabile di quel Festival,  protagonista ancora la Cabello, fu il bacio con Orlando Bloom: “Credo che si sia lasciato con la fidanzata dopo che l’ho limonato sul palco. In quell’occasione un po’ di lingua l’ho messa davvero, mi sono fatta trascinare dal momento”.

Victoria Cabello e Russel Crowe: “Ai tempi di Mtv ci ho litigato”

Prima di Sanremo, Victoria Cabello era uno dei volti di punta di Mtv. Probabilmente fu proprio lì che Panariello la notò e, poi, la scelse per l’Ariston. “Io ero l’outsider – ha ricordato la conduttrice – arrivavo da Mtv, quando hanno fatto il mio nome molti si erano chiesti: ma chi cavolo è? La Cabello? Chi? Sono stata scelta da Panariello che probabilmente soffriva di insonnia e guardava Mtv di notte. Da outsider puoi permetterti di fare e dire qualunque cosa, me la sono goduta perché il peso non era sulle mie spalle. A Sanremo tornerei subito”.

L’intervista più deludente della sua carriera, tuttavia, appartiene proprio al capitolo Mtv ed è stata quella con il ‘gladiatore’ Russell Crowe.

Ci ho litigato perché ha trattato malissimo la mia crew. Era nervoso, è stato sgradevole, se ne è uscito con un ‘voi italiani siete lenti’. L’intervista era partita male, non ha preso bene una mia domanda e mi ha risposto ‘fuck you and fuck Mtv’. Io ho ricambiato.

Alla richiesta di indicare la sua migliore qualità o talento, Victoria non ha dubbi: non ne ha. Ma li sa riconoscere negli altri: “Io penso di non saper fare bene niente, faccio solo ca****e. […] Mi riconosco però la facilità di trovare il talento negli altri, come in Victor Victoria, dove creammo un grande gruppo con Geppi Cucciari, Virginia Raffele, Arisa. O a Quelli che il calcio, sempre con Virginia, Ubaldo Pantani, Lillo e Greg“.