Veronica Maya lo ammette: “Evviva le tette rifatte”

Veronica Maya lo ammette: “Evviva le tette rifatte”

Non nega di essere passata dal chirurgo, e commenta la scelta della Rai di censurare la scena dell’uscita di seno


Pur non avendo particolarmente brillato come imitatrice nell’appena trascorsa stagione di Tale e Quale Show, Veronica Maya resterà ancora a lungo nelle menti di un folto numero di spettatori per via del famoso incidente del vestito calante, che ha fatto vedere i sorci verdi a Carlo Conti oltre che tutta la mercanzia precariamente nascosta sotto il vestitino rosa.

Ma la vera domanda che ha afflitto le menti di quanti hanno assistito alla scena riguarda l’autenticità della parte di corpo involontariamente mostrata in prima serata su Rai 1, visto che quel seno è da subito sembrato poco naturale fomentando il chiacchiericcio sul presunto passaggio sotto i ferri del chirurgo. Ebbene, è stata la stessa Veronica Maya a far calare il tabù sulla questione diffondendo la sua verità a mezzo stampa, che non riguarda questa volta le cause dell’incidente – che per qualcuno sarebbe stato fatto a bella posta – ma la naturalezza di quanto strabordato, e senza giri di parole si lancia in un: “Viva le tette rifatte!”.

Evviva la sincerità, sarebbe da aggiungere a questo punto, ma come afferma al settimanale DiPiù tutto quanto ha modificato al suo corpo è stato realizzato prima della nascita dei suoi due figli, il più grande di 3 anni ed il secondo nato circa un anno e mezzo fa. Non è difficile immaginare su quale lettino si sia accomodata per sottoporsi all’operazione, il chirurgo estetico lo ha praticamente a portata di mano visto che Marco Moraci, suo compagno dalla fine del matrimonio con Aldo Moraschi, è un professionista dei ritocchini estetici. Inoltre, sullo stesso settimanale appoggia apertamente la scelta della Rai di censurare sul web e nelle repliche l’involontaria uscita di seno, sostituita con le immagini della seconda esibizione effettuata a vestito riparato.





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto