Vacanze all’estero, usare il telefono da oggi è meno costoso

Vacanze all’estero, usare il telefono da oggi è meno costoso

In vigore dal primo luglio le nuove tariffe europee per il roaming


Buona notizia per chi ha in programma di trascorrere le prossime vacanze all’estero in un paese europeo. Utilizzare il proprio cellulare o smartphone nell’Unione sarà infatti meno costoso. I ribassi riguardano tutti gli ambiti di utilizzo: chiamate, sms e navigazione internet.

Sono entrate in vigore il primo luglio le nuove tariffe per il roaming (l’aggancio ad una rete di un operatore diverso dal proprio, solitamente estero) fissate dall’Unione Europea. I limiti massimi per le chiamate effettuate passano da 0,29€ a 0,24€ al minuto (-17%), per quelle ricevute da 0,08€ a 0,07€ al minuto (-12,5%), mentre inviare un SMS può costare al massimo 0,08€ (invece di 0,09€, -11%). I ribassi più significativi si hanno, però, nella navigazione internet mobile, passata da 0,70€ a 0,45€ al Megabyte (-36%).

I limiti massimi qui elencati avranno validità fino al primo luglio 2014, quando, sempre per decisione dell’Unione, verranno ulteriormente ritoccati verso il basso.

Quasi tutti gli operatori telefonici del nostro Paese, inoltre, hanno lanciato offerte incentrate sull’abbassamento delle tariffe dall’estero e ognuno può trovare quella più adatta a sé. Bisognerà porre particolare attenzione però alla compatibilità con i propri piani in uso. Attenzione anche alla vostra meta turistica. Per telefonare e scambiarsi SMS dagli Stati Uniti o altre mete africane e asiatiche è meglio premunirsi con tariffe studiate ad hoc e facendo uso ove possibile di servizi di messaggistica o chat online quali Whatsapp o Skype. (f.a.)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto